A- A+
MediaTech
Pomicino-Giletti: "Prendi 42mila € al mese". "E i 5 miliardi di tangenti?"
Volano accuse pesanti su La7 - a "L'aria che tira", il programma  condotto da Myrta Merlino - tra Paolo Cirino Pomicino e Massimo Giletti. 
 
Paolo Cirino Pomicino ha accusato Massimo Giletti, attualmente conduttore de L'Arena (Rai1): 
"Il dottor Giletti, se non vado errato, due anni fa disse a Domenica In che gli italiani pagavano da 20 anni la mia scorta... Chiamai la direzione della Rai per smentire e lo smentì Mara Venier. Questo è Giletti che guadagna 42mila euro al mese per fare Domenica In".
 
Giletti ha replicato così: "Capisco che dire la verità fa male, onorevole, se per lei è normale prendere 5 miliardi di tangenti come finanziamento illecito ai pariti, va bene. Ma era regolare fare questo?". 
 
"No, e infatti ho pagato", ha risposto Cirino Pomicino.  

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pomicino gilettigiletti pomicino
in evidenza
Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

Calciomercato

Barak, nuovo crack della serie A
Milan in pole. Ma la Juventus...

i più visti
in vetrina
Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto

Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio

Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.