A- A+
MediaTech
Private Equity, Premio Demattè: i vincitori dell'edizione 2017

Giovedi' 14 Dicembre si e' tenuta a Milano, al Museo della Scienza e della Tecnologia, la premiazione dei vincitori della quattordicesima edizione del '' Premio Claudio Demattè Private Equity of the Year'' promosso da AIFI ed EY, con la partecipazione di Borsa Italiana e la collaborazione di Corriere della Sera, Gruppo 24 Ore ed SDA Bocconi.

Nel gruppo dei finalisti, 24 operazioni di private equity e venture capital precedentemente selezionate dalla giuria tra le societa' che hanno generato il disinvestimento dell’operazione tra il primo agosto 2016 e il 31 luglio 2017.

 

Premio Demattè: Quattro le categorie premiate

Per la Categoia Early Stage ( cioe' la fase di investimento in capitale di rischio effettuato nelle prime fasi di vita di un’impresa, sia in operazioni di seed sia in quelle di startup) il premio è stato assegnato a Lazio Innova per l’operazione CrestOptics, azienda che opera nel campo delle tecnologie opto - elettrottiche.

Mentre, per la categoria Expansion (operazioni di investimento in capitale per il finanziamento dello sviluppo d’impresa), il premio e' andato ad HAT Orizzonte SGR per l’operazione WIIT, azienda di servizi di Hosted Private e Hybrid Cloud.

Nella categoria Buy Out (operazione di acquisto dell’impresa da parte dell’operatore di private equity in affiancamento con il management) il premio è stato consegnato ad Ambienta SGR per l’operazione IP Cleaning, società produttrice di macchine e attrezzature per il cleaning professional.

 

 

Premio Demattè: il commento di Enrico Silva, partner di EY e responsabile del settore Private Equity

 

“Le operazioni presentate al premio di quest’anno sono fortemente indicative dei settori preferiti di investimento dei fondi di Private Equity in Italia. – afferma Enrico Silva, Partner di EY responsabile del settore Private Equity - Più dell’80% delle società candidate alle categorie early stage e expansion opera infatti nel settore software/technology, mentre la categoria buyout è dominata da operazioni nel settore industrial products (per il 60%) seguito dal comparto food&beverage (25%). L’asset class private equity sta quindi lavorando molto nel supportare lo sviluppo tecnologico del nostro paese, mentre nelle operazioni di buyout i settori principali di investimento sono sempre quelli di eccellenza dell’imprenditoria italiana.”  

 

Federica Monti

Tags:
premio demattè 2017private equityaifi
in evidenza
Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena Arriva la "nuova" Diletta Leotta

Colpo di tele-mercato

Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena
Arriva la "nuova" Diletta Leotta

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.