A- A+
MediaTech
Rai 1, la direttrice De Santis lottizza e la doppia morale del Pd

La direttrice di Rai1, donna Teresa De Santis, ha, apertamente, teorizzato la lottizzazione politica, ha detto che il suo editore è il governo Salvimaio e ha ammesso di aver fatto assunzioni, in base alle idee politiche dei prescelti. 

Dichiarazioni, che hanno molto scandalizzato il renziano, Michele Anzaldi. Il deputato del Pd avverte un’acuta nostalgia per la Rai, imparziale e serena, del renzismo, quando i dirigenti e i giornalisti dell’azienda di viale Mazzini erano fior di professionisti, selezionati sulla base di criteri molto rigidi : meriti, efficienza, totale indipendenza dal governo e, in primo luogo, dall’allora premier e dai suoi collaboratori del “cerchio magico”. Allora, nei prati, davanti a viale Mazzini e a Saxa Rubra, era severamente vietato l’accesso ai lottizzati e ai raccomandati, tenuti a distanza di sicurezza da quei rigogliosi e verdeggianti Campi....dall’Orto. Vero, Anzaldi ?

Commenti
    Tags:
    rai 1pdde santisanzaldi
    in evidenza
    Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

    Le mosse del Milan campione

    Berardi ciliegina dello scudetto
    Leao deve 20 mln allo Sporting

    i più visti
    in vetrina
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


    casa, immobiliare
    motori
    Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

    Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.