A- A+
MediaTech
Rai, Donatella Raffai morta: addio alla prima conduttrice di "Chi l'ha visto?"
Donatella Raffai

Donatella Raffai morta, addio alla storica prima conduttrice di "Chi l'ha visto?"

Addio a Donatella Raffai. Come riporta l’Ansa, la storica prima conduttrice della trasmissione di maggior successo di Rai3, "Chi l'ha visto?" e dell'antesignano "Telefono Giallo" (con Corrado Augias), sempre sulla terza rete pubblica, lontana dagli schermi per sua scelta dal 2000, si è spenta dopo una lunga malattia a 78 anni. A darne notizia, il marito Sergio Maestranzi, ex regista Rai, che aveva sposato dopo una lunga convivenza di oltre 30 anni solo un anno fa, e due precedenti matrimoni.

I funerali annuncia si svolgeranno domani a Roma alle ore 12,30 nella chiesa parrocchiale di via Flaminia vecchia (al civico 732) "la bara sarà esposta al pubblico in chiesa per mezz'ora prima della funzione". "Il nostro è stato un grande e meraviglioso amore, Donatella una donna generosa, riservata, che aveva deciso a un certo punto di allontanarsi dalla tv e di dedicarsi alla vita privata, sono state dette date cose, ma è tutto molto semplice".

Donatella Raffai, marchigiana di origine (è nata a Fabriano, in provincia di Ancona), ha vissuto gran parte della sua vita a Roma ma con il marito si spostava ogni per un periodo dell'anno nella sua casa in costa azzurra. Lascia due figli gemelli adulti, e i nipoti.

 

Leggi anche:

Rai, Ranucci vicedirettore di genere. Confermate le anticipazioni di Affari

Rai, nuova infornata di nomine: festeggia il centrodestra

Giornali, la Gazzetta del Mezzogiorno torna in edicola dal 19 febbraio

 

Commenti
    Tags:
    chi l'ha vistorai





    in evidenza
    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    Guarda le immagini

    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    
    in vetrina
    Meteo: freddo a ripetizione. Weekend gelido con neve

    Meteo: freddo a ripetizione. Weekend gelido con neve


    motori
    Alfa Romeo, dal DTM alle Super 2000 in scena al Museo Alfa di Arese

    Alfa Romeo, dal DTM alle Super 2000 in scena al Museo Alfa di Arese

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.