A- A+
MediaTech
Samsung Galaxy Note 7 spento con 'kill switch' dopo esplosione della batteria

Samsung Galaxy Note 7 spento con 'kill switch' dopo esplosione della batteria


Samsung Galaxy Note 7 lo spegnimento con il 'kill switch', è una delle opzioni. Ossia una funzionalita' che permette di rendere inutilizzabile il dispositivo da remoto, obbligando cosi' gli utenti a farselo cambiare. L'altra ipotesi sul banco è aggiornare il software in modo da limitare la ricarica della batteria solo al 60%.

Il blocco delle vendite è stato deciso dieci giorni fa dopo i casi di esplosione. Samsung, il maggior grande produttore di smartphone al mondo, valuta le opzioni, oltre al richiamo dei dispositivi. A New York un bambino e' rimasto ferito perche' il Samsung Galaxy Note 7 e' esploso mentre guardava dei video. I casi di esplosione della batteria - per Samsung sono 35, governo canadese ne conta 70 solo nel Nord America - la societa' asiatica ha bloccato la vendita mondiale e attivato un programma che porta al ritiro di 2,5 milioni di dispositivi nel mondo e la sostituzione gratuita.
 

Samsung avvisa i clienti: stop all'uso dei Galaxy Note 7


Samsung ha fatto nuovamente appello per la restituzione, ma si teme che i possessori del Galaxy Note 7 disattendano il richiamo e continuino ad usare lo smartphone, con il rischio di possibili incidenti. Per i clienti riluttanti alla restituzione del dispositivo, Samsung potrebbe mettere in campo strategie aggiuntive. L'azienda non conferma, ma in rete circola l'ipotesi nata da un post su Reddit - secondo cui Samsung penserebbe di 'uccidere' a distanza i dispositivi con il 'kill switch'. Il sistema e' presente anche sull'iPhone ed e' considerato l'ultima possibilità. Steve Jobs, intervistato nel 2008 dal Wall Street Journal, disse che era necessario implementarlo ma "sperava di non doverlo mai utilizzare".


Samsung Galaxy Note 7 spento con 'kill switch' o modificando software. A NY ragazzino ferito da scoppio batteria


Samsung potrebbe anche aggiornare il software del dispositivo in modo da non gravare sulla batteria, limitando la ricarica al 60%. L'aggiornamento dovrebbe essere disponibile dal 20 settembre per il clienti sud-coreani. Nei giorni scorsi la Commissione Usa per la sicurezza dei prodotti per i consumatori ha invitato a non usare il Samsung Galaxy Note 7 e l'Autorita' dell'aviazione americana ed europea, a non portarlo sugli aerei e nei bagagli imbarcati. Secondo gli analisti il problema batteria costera' a Samsung circa 1 miliardo di dollari, ma le stime potrebbero salire. Tutto questo mentre l'iPhone 7 sara' disponibile da venerdi' 16 settembre. Fuori dall'Apple Store sulla Quinta Strada a New York, potrebbero esserci grandi code da qui ai prossimi giorni...

Iscriviti alla newsletter
Tags:
samsung galaxy note 7samsung galaxy note 7 esplosionesamsung galaxy note 7 kill switchgalaxy 7 notesamsungsamsung galaxysamangun galaxy notegalaxy notegalaxy note 7
in evidenza
Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

Che cosa accadrà il prossimo anno

Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
Nostradamus, le profezie 2022

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.