A- A+
MediaTech
Sky Italia e Open Fiber siglano accordo per pay tv e fibra

Tlc: Sky Italia e Open Fiber siglano accordo per pay tv e fibra

Sky Italia e Open Fiber annunciano un accordo per il lancio di un servizio via fibra a partire dall'estate 2019 che ha l'obiettivo di accelerare la crescita a lungo termine della fibra e della Pay Tv. Questo servizio via fibra - spiega una nota - andra' ad affiancarsi a quello via satellite. Grazie a questo accordo Sky beneficera' dei vantaggi offerti dall'infrastruttura in fibra ottica di Open Fiber - FTTH, Fiber-To-The Home - nelle principali 271 aree urbane del Paese. Dal momento che sempre piu' contenuti sono disponibili via internet, l'offerta via fibra di Sky combinera' la sua esclusiva programmazione con la migliore velocita' di connessione disponibile sul mercato italiano. Sky distribuira' la sua offerta Tv via internet grazie a una nuova versione di Sky Q - il box di ultimissima generazione che ha fissato i nuovi standard dell'esperienza televisiva in Italia - che dal 2019 potra' funzionare anche via internet oltre che via satellite. Come parte integrante di un grande Gruppo, "Sky continuera' a fornire agli italiani i migliori contenuti da tutto il mondo, fra cui quelli targati Disney, Fox, HBO per non parlare delle produzioni originali Sky di grande successo come Babylon Berlin, Gomorra e The Young Pope".

"L'ambizione di Sky e' quella di essere protagonista dello sviluppo dell'industria televisiva in Italia e del processo di digitalizzazione del Paese", ha commentato Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia, "questo accordo con Open Fiber va esattamente in questa direzione. Siamo convinti che la pay tv abbia ancora ampie possibilita' di crescita in Italia. La fibra rappresenta un modo semplice e innovativo per portare nelle case italiane un servizio televisivo di qualita' sempre maggiore e i migliori contenuti On Demand. Il connubio tra l'esperienza di visione offerta da Sky Q, i contenuti esclusivi e la passione per i nostri clienti faranno la differenza rendendo questa offerta unica. Al tempo stesso, un servizio di qualita' come quello di Sky incentivera' la diffusione della fibra come e' avvenuto in altri paesi europei". Elisabetta Ripa, ad di Open Fiber, ha dichiarato: "Crediamo fortemente che il nostro modello di business - wholesale only - sia il migliore per accelerare la penetrazione in Italia dei servizi innovativi a banda ultralarga realizzati su una infrastruttura interamente in fibra. Questo accordo strategico e' una pietra miliare per promuovere i vantaggi e le potenzialita' dei nostri servizi attivi di telecomunicazione, progettati per offrire una customer experience di eccellenza. Siamo orgogliosi di essere partner di Sky in questo progetto profondamente innovativo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sky italiaopen fiber
in evidenza
Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

Calciomercato

Barak, nuovo crack della serie A
Milan in pole. Ma la Juventus...

i più visti
in vetrina
Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto

Belen, "negrita" in bikini nero. Laura Chiatti: "Ma quanto sei bella?". Foto


casa, immobiliare
motori
Mercedes Classe G e GLE: nel 2021 le più vendute del proprio segmento

Mercedes Classe G e GLE: nel 2021 le più vendute del proprio segmento


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.