A- A+
MediaTech
Social Network, eBay e Packlink. Così i piccoli artigiani superano la crisi

Il sarto che confeziona camicie a Matera, la cantina che produce amarone in Friuli e l’artigiano che scolpisce il legno in Abruzzo. Sono solo alcuni dei piccoli imprenditori italiani che stanno superando la crisi e crescono in dimensioni e fatturato attraverso le opportunità messe a disposizione dalle nuove tecnologie.

Trovare nuovi clienti è sempre stato il problema degli artigiani, che fino a pochi anni fa dovevano affidarsi alle fiere di settore o al passaparola, potendo investire poco in pubblicità, e al massimo locale. Oggi invece con un investimento piccolo si può potenzialmente raggiungere un cliente dall’altra parte del mondo.

La prima cosa da fare è dotarsi di un sito. Ce ne sono per tutte le tasche, da quello gratuito a quelli più complessi. Ovviamente la qualità varia a seconda del prezzo, ma l’importante è fissare il proprio obiettivo e  tenerlo sempre bene a mente.

Ma non si deve aspettare che il cliente ci piombi addosso, bisogna andare a cercarlo. Le strategie sono due: affidarsi ai social e ai siti specializzati. Facebook e Pinterest sono ideali per agganciare nuovi clienti, ma bisogna saperci fare. Servono delle vere e proprie strategie di comunicazione e non tutti sono in grado di sfruttare al meglio le potenzialità si queste piattaforme. Per i neofiti ci sono dei corsi ad hoc, alcuni dei quali gratuiti, organizzati dalle Camere di commercio locali.

Ci sono poi i siti di e-commerce. Il più noto è certamente eBay, in cui è possibile vendere e comprare praticamente qualunque cosa. Il problema di questi siti è emergere dalla mischia. Per farlo bisogna inserire annunci chiari e completi, corredati da foto e da recapiti per essere contattati. Anche in questo caso bisogna sapersi vendere e offrire prezzi competitivi.

Un modo per attirare il compratore è quello di offrire la spedizione gratuita. Il rischio è che il margine di guadagno si assottigli fino a scomparire, ma anche in questo caso la tecnologia ci viene in soccorso. Packlink è un sito in cui è possibile confrontare le tariffe dei vari corrieri e ottenere sconti fino al 70% sulle tariffe tradizionali.

Si inserisce la grandezza del pacco, il peso e il fattorino viene a ritirare il tutto. Bisogna poi pensare al volume d’affari. Un conto è movimentare pochi pacchi alla settimana, ma per chi ha un business che va a gonfie vele ci sono accordi specifici che fanno risparmiare ancora di più.
 

Tags:
packlinksocial networkebay
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.