A- A+
MediaTech
Tensione a Rai 3, Damilano si allarga (ancora) e Sciarelli lo punzecchia

"Il cavallo e la torre" fa ritardare "Chi l'ha visto": è polemica

 

Federica Sciarelli ha aperto in maniera decisamente polemica la puntata di "Chi l'ha visto" andata in onda su Rai 3 la sera del 2 novembre: "Buonasera a tutti, scusate il ritardo, ci state scrivendo in moltissimi arrabbiati. Ovviamente non è colpa nostra, come potete immaginare noi siamo qui prontissimi. Di solito si fa ritardo quando ci sono dibattiti parlamentari, qualche cosa da servizio pubblico che può sforare. Non c'entra niente 'Un Posto al Sole' perché è registrato, non ve la prendete con loro".

"Noi naturalmente daremo la linea a Mannoni in orario" ha aggiunto Federica Sciarelli, visibilmente irritata dai cinque minuti di "sforamento" de "Il cavallo e la torre", il programma di Marco Damilano. Peraltro l'unico in diretta nel palinsesto della Rete che segue il telegiornale.

Cinque minuti sono un tempo lunghissimo, in televisione, soprattutto per un programma, quello dell'ex direttore de "L'Espresso", che dovrebbe durarne in totale dieci. Non è la prima volta che Damilano "va lungo", come si dice in gergo: anche Bianca Berlinguer aveva chiaramente manifestato la sua irritazione per un ritardo della sua trasmissione "Cartabianca", dovuto proprio al fatto che il collega non avesse rispettato i tempi prefissati.

Leggi anche:  Elezioni, l'AgCom sanziona Damilano: "Violati i principi della par condicio"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
chi l'ha vistofederica sciarelliil cavallo e la torremarco damilanorai 3





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.