A- A+
MediaTech
Twitter, nuove regole contro i troll

Lo aveva detto il ceo di Twitter, Dick Costolo: "Il nostro modo di gestire gli abusi fa schifo". A due mesi da quell'affermazione, sono cambiate le regole del social network. Le vecchie norme proibivano già spam, phishing, contenuti offensivi, minacce dirette. Regole che però erano applicate, per stessa ammissione di Twitter "in modo troppo blando". 

Adesso sarà vietata anche la "promozione della violenza a danno di altri". Anche se il cambiamento più importante è un altro: in caso di violazione, lo staff di Twitter potrà bloccare (senza preavviso) un account. Sarà una sospensione. Twitter potrebbe chiedere di rimuovere i tweet sotto accusa. Se l'utente accetterà, tornerà attivo. 

Twitter vieta l'uso di contenuti multimediali pornografici o eccessivamente violenti. Bando ad "abusi mirati o molestie" e all'uso indebito del nome utente. Proibito anche pubblicare o postare minacce dirette e specifiche di violenza contro altri o (e questa è una novità) incitare alla violenza contro altri. Il salto di qualità anti-troll non sta però tanto nella norma quanto nella punizione: la sospensione dell'account.

Tags:
twittercontenuti molestitrollregoledick costolo
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.