A- A+
MediaTech
Vespa in Masseria e la pubblicità occulta: Fnsi valuta l'esposto all'Antitrust

Forum in Masseria, tuona anche il sindacato Usigrai: "Ci hanno promesso una Rai pluralista che ancora non si vede" 

Sul caso è intervenuto anche il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, che ha annunciato all'Adnkronos che "nei riguardi dell'evento organizzato da Bruno Vespa nella sua masseria Li Reni, in cui sono stati invitati esponenti politici del governo, presenteremo unr esposto all'Antitust perché sia valutato se ricorrono gli estremi della pubblicità occulta". "Mi pare evidente, ha rimarcato Rienzi, che possa trattarsi di pubblicità occulta, e che Vespa si sia fatto un'enorme pubblicità gratis attraverso l'organizzazione di questo summit. Vogliamo vederci chiaro e andremo fino in fondo".

Ma non solo. Parole taglienti sono arrivate anche dall’esecutivo Usigrai che in una nota ha affermato: “Ci hanno promesso una Rai trasformata e pluralista. Ci chiediamo se nel cambio della narrazione sia compresa – all’interno di tg e programmi di approfondimento – anche la pubblicità dell’attività commerciale riconducibile alla famiglia di un collaboratore/artista della Rai. Non uno qualunque, ma il conduttore dei programmi di informazione di Rai 1, già pensionato della Rai, già direttore del Tg1 e infine ‘artista’ per difendere i suoi compensi dal tetto fissato per i dirigenti Rai a 240mila euro. Il tutto nel silenzio del vertice di viale Mazzini”. 

“In un’azienda come la Rai dove anche per presentare un libro al circolo dei lettori bisogna chiedere un’autorizzazione, vorremmo sapere se e perché è stato consentito che un programma di approfondimento andasse in onda dalla masseria di famiglia del collaboratore che la conduce”, ha continuato il sindacato dei giornalisti Rai. “Chi ha consentito che nei servizi dei Tg finisse in primo piano il marchio di detta masseria, una attività commerciale dove è possibile prenotare un soggiorno, organizzare un evento o un pranzo, anche attraverso le maggiori piattaforme online? Perché codici etici, regolamenti di disciplina, iter autorizzativi vigenti in azienda per tutti, dipendenti e collaboratori, non hanno suggerito di trovare soluzioni che evitassero di intrecciare il lavoro di un collaboratore e gli interessi commerciali della sua famiglia?”. 

Nel frattempo, Vespa ha ribattuto: “Siamo alla quarta edizione del ‘Forum in masseria’. Quando, per le prime edizioni, abbiamo ospitato i ministri del governo Draghi nessuna obiezione. Appena è arrivato al governo il centrodestra, ci scopriamo asserviti. Come mai?”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
antitrustmasseriavespa





in evidenza
Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.