A- A+
Medicina
Caffè: bere 4 tazzine al giorno di caffè riduce la mortalità cardiovascolare

Caffè: 4 tazzine di caffè al giorno riducono la mortalità cardiovascolare

 

Quattro o cinque tazzine di caffè al giorno riducono la mortalità cardiovascolare per effetto delle sostanze antiossidanti contenute nel chicco di caffè. 

Così ha dichiarato il dottor Sebastiano Marra, direttore del Dipartimento Cardiovascolare del Maria Pia Hospital di Torino:

Tre imponenti lavori, una metanalisi e due importanti ricerche, hanno dimostrato gli effetti positivi del caffè indipendentemente dalla caffeina. Quattro o cinque tazzine di caffè al giorno, anche decaffeinato, riducono la mortalità cardiovascolare in follow up che vanno da 10 a 18 anni. A lungo termine, bere caffè ha un effetto positivo. Il lavoro di metanalisi condotto negli Stati Uniti rileva che anche la mortalità per tumore viene significativamente ridotta. Il risultato non è legato alla presenza di caffeina, ma alle sostanze antiossidanti che sono contenute nel chicco di caffè. Il chicco di caffè è la sostanza con più antiossidanti esistente in natura


Caffè e cioccolato fondente, migliori alleati per il cuore

 

In più, le ultime ricerche sostengono, oltre al caffè, anche il cioccolato  riduce la mortalità cardiovascolare, ma affinché sia veramente salutare, però, non deve contenere ingredienti aggiunti e deve essere fondente all’85-89%.

 

I cardiologi confermano: “Caffè e cioccolato fondente proteggono il cuore”: il convegno


Questa ed altre novità saranno al centro delle XXIX Giornate cardiologiche torinesi in programma venerdì e sabato nel capoluogo piemontese e che vedranno riuniti esperti italiani ed internazionali per parlare della salute del cuore.  L'appuntamento, diventato polo di interesse per la cardiologia mondiale, è organizzato e diretto da Fiorenzo Gaita, direttore della Cardiologia dell'ospedale Molinette e da Sebastiano Marra, direttore del Dipartimento Cardiovascolare del Maria Pia Hospital di Torino. Filo conduttore dell'edizione 2017 dell'iniziativa che vedrà riuniti oltre 600 partecipanti e un centinaio di relatori sarà la prevenzione attraverso la correzione dei fattori di rischio.

"Negli  ultimi vent'anni abbiamo a disposizione nuovi farmaci, nuove tecniche chirurgiche, che indubbiamente hanno ridotto la mortalità, ma per tre quarti il merito è della prevenzione - spiega  Sebastiano Marra - ed è principalmente su questo fattore che noi medici dobbiamo impegnarci".    Come sempre, al centro delle due giornate anche  le novità provenienti dai cardiologi americani e da quelli torinesi sull'interventistica. 

"Solo in Italia, ogni anno, 50mila persone muoiono improvvisamente, vale a dire più di 130 morti al giorno senza che si possa intervenire. - osserva Fiorenzo Gaita - ma l'Italia è, tra i Paesi occidentali, con poche altre nazioni, all'avanguardia nella prevenzione della morte improvvisa. Alle Molinette, per es Maio, stiamo utilizzando tecniche interventistiche sempre più innovative, tese a prevenire l'evento fatale in soggetti con predisposizione, ad esempio su pazienti con malattie genetiche che possono condurre ad aritmie maligne ed a morte improvvisa anche nei giovani"

Tags:
caffè e cioccolato fanno bene al cuoremortalità cardiovascolare
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.