A- A+
Medicina
Ernia cervicale, un italiano su 2 a rischio. Ma ora si può curare con la luce

L'ernia cervicale (o ernia discale cervicale) è definibile come una sporgenza di un disco intervertebrale del tratto cervicale, che comprime le radici nervose dirette ad un arto superiore e, talvolta, anche il midollo spinale. Pur trattandosi di una malattia benigna, l'ernia cervicale è percepita come un disagio altamente invalidante, dal momento che esordisce con dolore intenso, penetrante e persistente. Chi può soffrirne? Secondo il Professor Alessandro Napoli del Dipartimento di Scienze Radiologiche dell’Università La Sapienza di Roma, almeno un italiano su 2 può essere soggetto a questa patologia, dal momento che sono tante le attività quotidiane che possono provocarla e, nel lungo periodo peggiorarla.

Posture errate mantenute per anni, soprattutto mantenute per tante ore (esempio in ufficio davanti ad un monitor). Sovraccarichi muscolari: lavori fisici faticosi possono portare a un aumento di tono muscolare della zona cervicale con conseguente usura delle sostanze molli. Traumi ripetuti: passare molte ore sullo scooter, praticare sport di contatto possono, a lungo andare, danneggiare la struttura intervertebrale. Ansia e stati d’animo alterati: persone che tendono ad avere una respirazione toracica possono sovraccaricare i muscoli del collo. Disturbi dell’articolazione mandibolare: la zona cervicale è fortemente influenzata dalla “salute” dell’articolazione della mandibola e dalla qualità dell’apertura della bocca; una alterazione del movimento di questa può portare nel tempo a un sovraccarico funzionale e quindi a un ernia cervicale.

Alessandro Napoli
 

Quali sono i rimedi per curare le ernie discali cervicali. Tra le nuove frontiere, spiega il Professor Napoli, c’è la terapia con il laser ad Olmio, che permette di asciugare l'ernia senza ricorrere al bisturi, in day hospital e in anestesia locale senza creare danno alle strutture del disco o alle vertebre.

Questa terapia che sfrutta onde di luce a laser è destinata a pazienti che soffrono di dolore radicolare che si irradia agli arti superiori, causati dalla pressione della “massa gelatinosa” di acqua di cui è composto il disco intervertebrale che comprime le radici nervose cervicali che irradiano gli arti. La terapia consiste nell'introdurre un ago di dimensioni inferiori al millimetro nel disco intervertebrale causa dell'ernia. All'interno di questo piccolissimo aghetto, una fibra ottica attivata da una tecnologia laser di nuova generazione (laser ad olmio), consente di condurre una “luce pulsata fredda” con temperatura che non supera i 40°C, per eseguire una "colliquazione" della massa gelatinosa (disco intervertebrale) senza bruciare e disidratare la fisiologia del disco. La colliquazione consente di diminuire la pressione all'interno del disco che causava la compressione delle radici nervose.

In parole semplici, la tecnologia a laser freddo “scioglie” in alcuni punti la massa gelatinosa a temperature fisiologiche e consente la decompressione delle radici compresse dall'ernia. La novità tecnologica permette di agire sul disco intervertebrale cervicale con tecnica non invasiva, senza rischi accidentali alle strutture nervose adiacenti al disco. La terapia è rapida ed il paziente può riprendere la sua normale attività quotidiana, poche ore successive dal trattamento.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ernia cervicaleernia cervicale cureernia cervicale causeernia cervicale luce
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.