A- A+
Medicina
Gli allucinogeni per curare depressione e malattie mentali. Rischi e vantaggi

I farmaci allucinogeni utili contro la depressione

 

Ben 13 anni fa il medico Robert Berman della Yale University (USA) aveva iniettato ketamina in sette persone depresse. Il farmaco, nato nel 1962, come anestetico ha avuto risultati inaspettati. Dopo venti anni questa droga psichedelica, usata spesso nei rave parties, è stata approvata in Usa nel 2019, come esketamina. Il farmaco del costo di 50 centesimi a fiala è stato approvato anche in alcuni paesi europei. E’ questo l’esempio di una droga , molto spesso usata nei locali di divertimento e sequestrata dalla polizia, che ha rappresentato sicuramente una novità farmacologica contro la depressione dopo anni senza cure. Un approccio nuovo e positivo per le droghe cosiddette "psichedeliche". Infatti dopo studi decennali sulle molecole che alterano gli stati d’animo, le stesse cominciano ad essere utilizzate come droghe commerciali nell'aiuto ad alcune  malattie mentali.

 

I farmaci allucinogeni dalle discoteche alle cure sanitarie

 

Tra queste l’MDMA, conosciuta dal “popolo della notte”, è stata approvata in Australia per il trattamento dello stress post-traumatico. Un altro farmaco, la psilocibina, ha avuto l’ok per la cura della  depressione. Tra le nuove sostanze molto richiesta è l'Ayahuasca. L’infuso, prelevato dai popoli precolombiani dell'Amazzonia, viene estratto da una liana e dalle foglie di un cespuglio(chacruna). Nel cespuglio si trova il DMT, un composto psichedelico con effetti simili a quelli dei funghi magici allucinogeni. Se si usano solo le foglie il DMT non raggiunge il sangue, ma i principi attivi della liana la proteggono dagli enzimi dello stomaco e la trattengono nell'organismo fino a quando non esercita la sua influenza visionaria. Ma il sapore sgradevole, da vomito, lo escludono dalle droghe per sballarsi in discoteca. L’Ayahuasca, che per secoli, ha avvicinato l’uomo alla natura adesso sembra aiutare nella lotta alla depressione e ad alcuni disturbi della personalità o particolari dipendenze. Sebbene l'Ayahuasca sia sicura in quantità limitata, lo stesso non si puo’ dire se utilizzata a dosi elevate. Mancano studi sulla tossicità durante la gravidanza o nei giovanissimi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
allucinogenidepressionemalattie mentaliusa




in evidenza
Affari in Rete

MediaTech

Affari in Rete


in vetrina
Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo

Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo


motori
Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.