A- A+
Medicina
Grünenthal acquisisce da Astrazeneca i diritti europei di rosuvastatina

Grünenthal ha annunciato oggi di aver accettato di acquisire i diritti europei (esclusi Spagna e Regno Unito) di CRESTOR™ (rosuvastatina) e dei suoi marchi associati per un corrispettivo totale fino a 350 milioni di dollari USA.

Rosuvastatina è una delle statine più prescritte in Europa ed è indicata per il trattamento della dislipidemia, dell'ipercolesterolemia e per la prevenzione di eventi cardiovascolari. Rispetto ad altre statine, come l'atorvastatina, rosuvastatina ha dimostrato un'efficacia superiore nell'abbassamento del colesterolo LDL1. Il livello di LDL è un fattore rilevante per il miglioramento degli outcomes cardiovascolari e quindi particolarmente importante nei pazienti ad alto rischio cardiovascolari come le persone affette da diabete o chi ha subito un ictus.

"Le malattie cardiovascolari sono tra le malattie più gravose in Europa2 e siamo entusiasti di includere nel nostro portafoglio un prodotto così consolidato", ha dichiarato Gabriel Baertschi, CEO di Grünenthal. "L'acquisizione dei diritti europei di CRESTOR™ è l'ennesima conferma della nostra strategia volta a rendere disponibili nei nostri mercati brand forti, rafforzando la performance finanziaria di Grünenthal."

 

In base a questo accordo, Grünenthal acquisirà i diritti esclusivi per la commercializzazione di CRESTOR™ e dei suoi secondi marchi in oltre 30 mercati europei. Entro il 2025 Grünenthal acquisirà anche la produzione e il packaging per i mercati definiti. Nonostante abbia perso l'esclusiva, CRESTOR™ continua a generare ricavi significativi e le vendite totali nel 2019, nei paesi per i quali sono stati acquisiti i diritti, sono state pari a 136 milioni di dollari USA (122 milioni di euro).

Da questa acquisizione ci si aspetta un significativo contributo di profitto nei prossimi anni, sostenendo la strategia di Grünenthal volta a concludere deals in grado di rafforzare la performance finanziaria dell'azienda. L'acquisizione è soggetta all'approvazione delle autorità antitrust competenti, con chiusura prevista nel primo trimestre del 2021.

Quella annunciata oggi si inserisce nella serie di acquisizioni e di partnership che Grünenthal ha stipulato negli ultimi anni, tra cui i diritti europei su Nexium™, i diritti globali (esclusi Stati Uniti e Giappone) su Vimovo™, i diritti globali su Qutenza™ e i diritti globali (esclusi Giappone) su Zomig™. La società ha firmato accordi per un valore totale di oltre 1,7 miliardi di dollari USA dal 2016. Recentemente, l'azienda ha annunciato l'approvazione della FDA per l'estensione dell'etichetta Qutenza™ per il trattamento del dolore neuropatico associato alla neuropatia periferica diabetica dei piedi.

Grünenthal mira a rafforzare ulteriormente le sue capacità di ricerca e innovazione nel campo del dolore e ad esplorare opportunità di crescita commerciale nei suoi mercati principali, in particolare Europa, Stati Uniti e America Latina.

 

1 Adams SP, Sekhon SS and Wright JM. Rosuvastatin for lowering lipids (Review), Cochrane Database of Systematic Reviews, 2014, 11; Faergeman O, Hill L, Windler E, et al. Efficacy and tolerability of rosuvastatin and atorvastatin when force-titrated in patients with primary hypercholesterolemia. Results from the ECLIPSE Study. Cardiology. 2008;111:219-228; Bullano, Michael F, et al. Effect of rosuvastatin compared with other statins on lipid levels and National Cholesterol Education Program goal attainment for low-density lipoprotein cholesterol in a usual care setting. Pharmacotherapy. 2006 Apr;26(4):469-78.

2 Townsend N, Wilson L, Bhatnagar P et al. Cardiovascular disease in Europe: epidemiological update 2016. European Heart Journal. 2016;37:3232-3245.

 

Commenti
    Tags:
    grünenthalastrazenecarosuvastatina




    in evidenza
    Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

    Così è rinato il tennista azzurro

    Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

    Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.