A- A+
Medicina
Niguarda e Fondazione Politecnico di Milano insieme per l'innovazione
La firma dell'accordo al Niguarda

di Lorenzo Zacchetti

L'Ospdale Niguarda e la Fondazione Politecnico di Milano hanno siglato un protocollo di intesa per lo sviluppo di nuovi approcci assistenziali, modalità organizzative e percorsi rivolti alla cura del paziente.

Al centro del progetto congiunto c'è lo sviluppo di nuove soluzioni nella gestione dei pazienti, sia ricoverati che ambulatoriali, che integrino versanti di innovazione tecnologica (quali strumenti, dispositivi, soluzioni informatiche) e di innovazione organizzativo-gestionale.

Per la sperimentazione delle soluzioni informatiche e dei dispositivi tecnologici alla Fondazione Politecnico di Milano si affianca il Dipartimento di Design con il suo Laboratorio di Ricerca TeDH (Tecnologie e Design per la Salute e il benessere della Persona), che coniuga le competenze delle discipline politecniche in un unico team di ricerca e sviluppo di nuova soluzioni di prodotto, sistemi, ambienti e servizi per l’Healthcare.

Marco Bosio, Direttore Generale dell'Ospedale Niguarda, ha detto: “Siamo convinti che condividere problemi organizzativi  o progettualità con professionisti che hanno competenze e visioni diverse dalle nostre possa portare a sviluppare delle soluzioni innovative a problematiche che, se affrontate da soli nei singoli ambiti, diventano invalicabili. Tutto questo per cercare di migliorare sempre di più la qualità dell’assistenza offerta ai nostri pazienti.”

Andrea Sianesi Presidente della Fondazione Politecnico di Milano, ha precisato: “Questo vuole essere solo il primo esempio di una serie di joint venture volte alla verifica sul campo delle innovazioni nel tema della salute e nate grazie alla collaborazione tra Politecnico di Milano e  Fondazione Politecnico con Niguarda e Regione Lombardia. Vogliamo che questo laboratorio diventi un punto di riferimento nella gestione dei pazienti e della cura alla persona con alti standard di qualità ed efficienza in una società che sta velocemente evolvendo verso soluzioni altamente innovative basate sull’utilizzo intelligente dei dati” .

Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia, ha aggiunto: “Il compito di un ospedale è quello di curare i propri pazienti. E per farlo bene è importante che i professionisti raccolgano dal loro lavoro quotidiano continui stimoli per cercare di migliorare sempre di più la qualità delle loro cure. In questo senso le sinergie come quella  che sancisce questo accordo rappresentano delle opportunità importantissime”.

Tra i primi progetti in cantiere c’è quello connesso all’impatto dell’attività fisica dei pazienti ricoverati. L’obiettivo è monitorare, con dispositivi tecnologici smart, il reale livello di attività svolta quotidianamente dai pazienti e valutare quanto, e come, influenzi la durata del ricovero stesso. 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ospedale niguarda; fondazione politecnico di milano; innovazione in sanità; giulio gallera
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.