A- A+
Medicina
Smog, allarme pneumologi: rischio aumento ricoveri e decessi

Lo smog uccide: la presenza per piu' giorni consecutivi di livelli elevati di Pm10 nell'aria, come sta avvenendo in questi giorni in mezza Italia, puo' portare a un aumento dei ricoveri e dei decessi per il riacutizzarsi di malattie respiratorie. E' l'allarme lanciato dal prof. Roberto Dal Negro, Referente Scientifico e Fondatore del Centro Nazionale Studi di Farmacoeconomia e Farmacoepidemiologia Respiratoria con sede a Verona. Numerosi studi dimostrano il rapporto tra la concentrazione delle polveri fini e le malattie respiratorie. "Il fattore di rischio preponderante nel determinare asma e Bpco e' dato dal fattore ambientale" conferma Dal Negro. "Le emissioni nocive in tutta Europa costituiscono un vero e proprio dramma, con alcune zone che sono poi particolarmente esposte, come la Val Padana". In molte aree, infatti, si assiste a un incremento delle riacutizzazioni delle patologie respiratorie e dei ricoveri ospedalieri, con dati allarmanti anche sui decessi. "Sono centinaia di migliaia i morti a livello globale per l'inquinamento - spiega l'esperto - e di circa 1500 trilioni di dollari e' stata la spesa per l'impatto dei fattori inquinanti sulle malattie respiratorie. Bambini, anziani e pazienti con malattie debilitanti croniche restano i soggetti piu' a rischio, fino a 6 volte piu' della media". La questione dell'inquinamento sara' al centro del Congresso Nazionale sulle Malattie Respiratorie "Asma Bronchiale e BPCO: nuovi obiettivi, nuovi rimedi, nuove strategie", che si terra' a Verona il 14 e il 15 gennaio.

Tags:
smogpneumologirischioaumentoricoveridecessi
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.