A- A+
Medicina
Uova: l'arma per combattere una grave malattia degli occhi, ecco come

Uova: mangiarne da 2 a 4 a settimana aiuta a prevenire l'insorgenza della maculopatia degenerativa senile o a rallentarne la progressione - Salute e benessere

Le uova sono un amico inaspettato per coloro che soffrono di una grave malattia degli occhi che colpisce soprattutto gli anziani: la maculopatia degenerativa senile. La conferma arriva da uno studio del Westmead Institute for Medical Research in Australia pubblicato sulla rivista Clinical Nutrition. Aumentare solo leggermente il consumo di questo alimento può essere davvero efficace nel prevenire tale patologia che porta ad ipovisione e nei casi più gravi anche alla cecità.

Maculopatia sintomi: la AMD è la prima causa di cecità in Occidente - Salute e benessere

La maculopatia dovuta all'età o degenerazione maculare senile (Amd) è una patologia che colpisce la macula, parte della retina che serve alla visione centrale distinta e a riconoscere volti, oggetti e a leggere. Tra i sintomi più comuni di tale malattia c'è la perdita di visione al centro del campo visivo (scotoma positivo) e la distorsione delle immagini (metamorfopsie). L'Oms stima che circa il 41% dei non vedenti soffre di maculopatia e per questo è da considerarsi la prima causa di perdita della vista nei Paesi occidentali.

Maculopatia degenerativa senile: le modalità dello studio - Salute e benessere

Lo studio longitudinale ha coinvolto 3654 individui con un'età superiore ai 49 anni, di cui è stato monitorato lo stato di salute per un periodo di 15 anni. I partecipanti hanno inoltre compilato dei questionari alimentari per stabiire la frequenza e la quantità di consumo delle uova. In questo lasso di tempo oltre 2.000 persone hanno ricevuto una diagnosi di degenerazione maculare senile.

Maculopatia degenerativa senile: ecco quante uova servono per evitare la malattia - Salute e benessere

Dall'analisi dei dati è emerso che un consumo di 2-4 uova a settimana dimezza il rischio di ammalarsi di degenerazione maculare senile rispetto a chi mangia meno di un uovo ogni sette giorni. Per chi invece soffre già di maculopatia il rischio di una progressione della malattia si riduce rispettivamente del 54% e 65% assumento dalle 2 alle 6 uova a settimana. Il potere curativo delle uova pare derivi da due antiossidanti, luteina e zeaxantina, che aiutano a mantenere in salute la retina.

"Un altro importante messaggio che deriva da questo studio è che per chi mangia 2-4 uova a settimana il rischio di sviluppare la forma cosiddetta umida di maculopatia è ridotto del 62% rispetto a chi consuma meno di un uovo a settimana", dichiara l'autore dello studio, Bamini Gopinath, docente di epidemiologia presso l'ateneo australiano.

Commenti
    Tags:
    uovauova fanno beneuova fanno maleuova maculopatiamaculopatiasalute e benesseremaculopatia causemaculopatia sintomimaculopatia curamaculopatia seccamaculopatia diabeticamaculopatia essudativamaculopatia miopicauova salutedegenerazione maculare seniledegenerazione maculareuova dieta
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

    Scatti d'Affari
    Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


    casa, immobiliare
    motori
    Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

    Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.