A- A+
Medicina
Vaccino Covid, Scaccabarozzi (Farmindustria): Siamo fiduciosi, sarà per tutti
Massimo Scaccabarozzi, Presidente e Amministratore delegato Janssen Italia

Coronavirus, Massimo Scaccabarozzi (presidente di Farmindustria): “Ad oggi 58 vaccini in studi avanzati e 7 sono nella fase finale, siamo molto fiduciosi. A fare da garante ci sono le autorità regolatorie nazionali e sovranazionali ed è interesse di tutti far sì che i vaccini siano sicuri ed efficaci. Grazie al lavoro di Speranza e della Commissione UE il vaccino sarà per tutti, si partirà dai soggetti più a rischio”

Scaccabarozzi è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’imprenditore e gli altri” condotta dal fondatore dell’UniCusano Stefano Bandecchi su Cusano Italia Tv (ch. 264 dtt). Ecco cos'altro ha detto:

Sul vaccino anti-covid 
“Quando si ha a che fare con la ricerca scientifica è sempre molto complesso, bisogna sempre aspettare la fine di tutti gli studi clinici –ha affermato Scaccabarozzi-. Gli studi clinici stanno andando molto bene, io sono molto ottimista perché ci sono 58 vaccini in studi avanzati e di questi ce ne sono 7 nella fase finale, altri ci entreranno nei prossimi giorni. Siamo molto fiduciosi sul fatto che un candidato vaccino possa arrivare fino in fondo”.

Sulla corsa al vaccino
“Le industrie che stanno facendo ricerca devono produrre dati che siano inoppugnabili, sia per quanto riguarda la sicurezza sia per quanto riguarda l’efficacia. Questi dati devono essere prodotti dagli studi clinici su una quantità di persone molto rilevante affinchè possano comprovare l’efficacia, ma soprattutto devono essere sicuri. A fare da garante ci sono le autorità regolatorie nazionali e sovranazionali ed è interesse di tutti far sì che i vaccini siano sicuri ed efficaci, non possiamo rischiare mai quando si tratta di farmaci”.

Sulla distribuzione del vaccino
“C’è il problema dell’approvvigionamento, è chiaro che questo non deve sfavorire nessuno. Quando ci sono questi tipi di farmaci con una richiesta importante non si può lasciare indietro nessuno. E’ nata in Europa una coalizione guidata dal nostro ministro della salute Speranza, insieme ai ministri della salute francese, tedesco e olandese, che si è fatta portavoce all’interno della Commissione UE affinchè ci possano essere le prenotazioni e quindi gli acquisti di questi vaccini a livello centralizzato e poi si occuperanno a livello di Commissione UE di fare una distribuzione equa in modo tale che non sia sfavorito nessuno. E’ chiaro che all’inizio non ci sarà il vaccino per tutta la popolazione mondiale, ma è importante che si parta dai soggetti a rischio. Ci sono aziende che hanno dichiarato che per la durata della fase pandemica il vaccino sarà a disposizione no-profit”.

Commenti
    Tags:
    vaccino covidscaccabarozzi farmindustria
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Covid-19, le regole europee per conviverci durante l’estate

    Covid-19, le regole europee per conviverci durante l’estate


    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.