A- A+
Milano

Via libera da parte della Corte dei Conti ai rendiconti dei gruppi consiliari riferiti all'attivita' 2014. A renderlo noto e' una nota dell'ufficio stampa del Consiglio regionale della Lombardia. L'attestazione della regolarita' delle spese e' contenuta in una delibera della sezione regionale della Corte di controllo per la Lombardia, inviata il 20 marzo al presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo (Ncd), che ne ha messo a conoscenza l'ufficio di presidenza nella seduta di oggi pomeriggio. "La Corte dei Conti - ha detto Cattaneo - avalla le spese che i gruppi del Consiglio regionale della Lombardia nel 2014, primo anno 'pieno' della decima legislatura, hanno sostenuto per le attivita' riguardanti il loro mandato". Per il presidente del Consiglio regionale si tratta di "un riconoscimento non trascurabile che aggiunge un'ulteriore nota positiva sulla serieta' del lavoro di questa amministrazione e di tutti i gruppi che lo compongono". Infatti "dopo mesi di polemiche e accuse che hanno fortemente danneggiato l'immagine dei Consigli regionali, dalla Lombardia arriva un segnale concreto che il processo di autoriforma e' stato avviato con successo".

Tags:
raffaele cattaneoconsiglio regionaleregione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.