A- A+
Milano
D'Avolio (Pd): "Stop alla cava vicino all'Oasi Wwf di Vanzago"

La VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale ha votato oggi, giovedì 13 febbraio 2014, la proposta d’atto amministrativo con cui di fatto si riconosce lo stralcio definitivo dal Piano cave della Provincia di Milano dell’ampliamento dell’ambito estrattivo Ate g7, tra Pregnana Milanese e Vanzago. Viene praticamente sancita la fine della cava a ridosso dell’Oasi Wwf del bosco di Vanzago.

“Esprimo la soddisfazione mia e di tutto il Gruppo regionale del Pd per il risultato ottenuto – commenta Massimo D’Avolio, consigliere regionale del Pd, componente della Commissione –. Si trattava di una situazione che vedeva nettamente contrario il territorio, cui è stato dato ascolto. E d’altra parte siamo in un’area delicata da un punto di vista ambientale, situata dentro il Parco Agricolo Sud Milano, e in una zona che è vicinissima alle case, oltre che al Bosco Wwf”.

D’Avolio ricorda l’audizione con gli amministratori comunali, le associazioni, i rappresentanti del territorio “che ci avevano parlato in particolare di problemi acustici e di emissioni in atmosfera. Le immagini viste erano inquietanti ed esaustive: nugoli di polvere bianca che arrivava fino nei giardini delle abitazioni private”.

Tags:
d'avoliopd







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.