A- A+
Milano
Expo, Franceschini e Sala bacchettano Ferretti: "Sgradevole protagonismo"

Il ministro alla Cultura, Dario Franceschini, si e' detto "dispiaciuto" della presa di posizione contro Expo dello scenografo Dante Ferretti, che ha diffidato dall'utilizzo parziale del proprio progetto, visto che i ritardi accumulati ne impediscono l'installazione nella sua interezza. "Ho letto e mi dispiace - ha detto Franceschini a margine della presentazione del padiglione Arts and Food -, mi piacerebbe - ha aggiunto - che in certi casi prevalesse un po' di orgoglio nazionale per superare difficolta' invece che denunciarle".

Anche il commissario unico a Expo, Giuseppe Sala, ha ammesso il proprio "dispiacere" di fronte alla presa di posizione dello scenografo Dante Ferretti, ma al di la' della sostanza della protesa, della quale Sala riconosce anche delle "ragioni", e' stato il modo con cui e' stata diffusa la lamentela a colpirlo. "Mi spiace che fatti del genere non si possano chiarire tra di noi - ha detto Sala -. Noi oggi cerchiamo di fare le corse per montare le sue installazioni in Expo nei tempi giusti - ha aggiunto -; obiettivamente siamo stati un po' in ritardo e avra' molte ragioni, ma poi trovo sgradevole che si chiamino i giornalisti. Non capisco questo bisogno di protagonismo - ha proseguito il commissario unico: Ferretti e' un grande personaggio della cultura italiana, siamo stati noi a sceglierlo e non rinnego la scelta. Pero' - ha concluso - spero che nei prossimi giorni si rimetta tutto a posto e ci siano le condizioni di portare la sua opera a Expo.

Tags:
expodario franceschinigiuseppe saladante ferretti







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.