A- A+
Milano
Expo/ Greganti, Frigerio e Grillo patteggiano

Il Gip di Milano Ambrogio Moccia ha accolto le richieste di patteggiamento presentate da 6 imputati nell'ambito dell'inchiesta sulla 'cupola degli appalti' che avrebbe pilotato le gare per Expo e Citta' della Salute. Tra gli imputati che hanno patteggiato l'ex funzionario del Pci Primo Greganti (3 anni di reclusione e 10 mila euro di risarcimento), l'ex parlamentare della Dc Gianstefano Frigerio (3 anni e 4 mesi) e l'ex senatore del Pdl Luigi Grillo (2 anni e 8 mesi e 50 mila euro). Gli altri imputati che hanno patteggiato sono l'imprenditore Enrico Maltauro (2 anni e 10 mesi), l'ex esponente dell'Udc ligure Sergio Cattozzo (3 anni e 2 mesi), l'ex manager di Expo Angelo Paris (2 anni, 6 mesi e 20 giorni e un risarcimento a Expo spa di 100 mila euro). Non ha patteggiato e seguira' il rito ordinario invece Antonio Rognoni, ex direttore generale della societa' Infrastrutture Lombarde'.

L'ex direttore generale di Infrastrutture Lombarde, Antonio Rognoni, sara' processato con rito immediato il 2 dicembre prossimo. Rognoni, ritenuto dall'accusa una dei personaggi di spicco della 'cupola degli appalti', anche di Expo, non ha voluto infatti proporre il patteggiamento come hanno fatto altri 6 imputati.

Tags:
ex






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.