A- A+
Milano
I tour di Maroni frenano il rimpasto. Che si farà a dicembre

di Fabio Massa

Niente rimpasto. Almeno per ora. Malgrado i mal di pancia di Forza Italia. Malgrado la pressione (discreta, ma costante) di Matteo Salvini per portare Angelo Ciocca in giunta in Regione Lombardia. Pare proprio che Roberto Maroni, di affrontare subito la vicenda, non abbia alcuna voglia. O meglio, non lo ritenga utile. Né fattibile, visto il continuo stop and go del governatore sotto la Madonnina. Nel senso che si ferma per qualche giorno e poi riparte per promuovere Expo. Secondo quanto può riferire Affari, il piano di viaggio di Roberto Maroni, appena tornato da Londra, ha visto il leader leghista fermarsi per un paio di giorni a Milano, in occasione della seduta di consiglio di ieri e poi all'inaugurazione di oggi dello Smau, la fiera tecnologica. Ma già da domani ripartirà alla volta di Washington, dove sarà in missione istituzionale per Expo. Tornerà operativo lunedì prossimo. Quindi, di fatto, un'altra settimana passerà senza decisioni rilevanti sulla principale questione politica sul tappeto. Anche perché pare che Maroni l'abbia ribadito ancora una volta a Salvini: il problema non è Angelo Ciocca, che anzi è visto come una grande risorsa. Il problema è che il governatore è soddisfatto della squadra e non vorrebbe fare cambi. La soluzione, pare, sarebbe arrivata dal vicepresidente Mantovani, che avrebbe detto chiaro e tondo al governatore: aumenta di due posti la squadra, come tra l'altro è consentito dalla legge. Ad ogni modo, salvo il pericolo di una balcanizzazione del consiglio (comunque presente), il governatore vorrebbe discutere del rimpasto sotto Natale, quando la Delrio e soprattutto la Legge di Stabilità avranno punti fermi e decisioni prese. Anche perché gli interrogativi sulle deleghe sono tanti. E tra questi: se Fabrizio Sala venisse valorizzato come merita, e come il presidente pensa che meriti, con un assessorato all'Expo, cosa farà quando Expo sarà finita?

@FabioAMassa

Tags:
tour maronirimpasto







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.