A- A+
Milano

Giudizio critico dell'opposizione in Consiglio regionale lombardo al discorso programmatico del governatore, Roberto Maroni. Dal Pd al Movimento 5 stelle, i partiti della minoranza hanno espresso delusione per la mancanza di discontinuita' con gli anni di governo di Roberto Formigoni. "Apprezzo la volonta' di concretezza, ma ci vorrebbe piu' coraggio nella discontinuita' con il passato", ha affermato il coordinatore della coalizione di centrosinistra, Umberto Ambrosoli. L'ex candidato ha criticato la "persistenza del metodo della lottizzazione nelle nomine" in sanita' e le "incongruenze" nel programma di legislatura del governatore, come "il consumo di suolo zero che contrasta con la volonta' di costruire autostrade e infrastrutture".

Ambrosoli ha, invece, condiviso l'allarme lanciato da Maroni su Expo 2015, perche' "bisognerebbe accelerare e fare di piu', non solo per le grandi opere ma anche per la costruzione del programma culturale". Bocciata la proposta di creare una moneta complementare lombarda: "Maroni ha parlato solo della volonta' di studiarla - ha concluso -, che e' gia' un passo indietro rispetto alle proposte presentate nella scorsa legislatura". Per quanto riguarda il progetto di sostituire Equitalia con un ente regionale entro fine anno lanciato dal governatore, Ambrosoli ha affermato: "Non ho chiusure preconcette, ma attendiamo di vedere quale realta' potrebbe sostituire Equitalia". Piu' dura l'ex candidata e capogruppo del M5S, Silvana Carcano. "Non saremo mai corresponsabili con chi vuole tutelare lo status quo della giunta Formigoni", ha affermato, nel suo intervento. "Faremo opposizione dura e ostinata contro tutti gli eccessi (consumo del suolo e speculazione edilizia)", ha garantito.

Carcano ha poi ricordato che i consiglieri del Movimento di Beppe Grillo si sono autoridotti le indennita' e auspicato che il "Consiglio voglia applicare" queste misure a tutti i suoi componenti. Non basta l'applicazione del prezzo pieno del caffe' alla buvette, come deciso dal presidente dell'assemblea, Raffale Cattaneo, ha sostenuto, citando, in chiusura di intervento, Papa Francesco ('Il sudario non ha tasche') per invitare al taglio dei costi della politica". Frasi critiche anche dal capogruppo del Pd, Alessandro Alfieri. Dal governatore, "ci aspettavamo piu' dei tre minuti che ha dedicato a sanita' e welfare, che hanno un budget di 17 miliardi di euro", ha commentato. Secondo Alfieri, "sul versante della sanita', Maroni non ha preso le distanze rispetto ai tanti scandali che hanno colpito la Regione Lombardia". Oggi, ha proseguito, "serve una riforma profonda della legge 31 che organizza la sanita': maggiore equilibrio tra pubblico e privato e piu' trasparenza e controlli nell'erogazione dei fondi". L'esponente dei Democratici ha osservato che nessuna parola e' stata spesa sui ticket sanitari: "La progressivita' e' un nostro tratto distintivo: chi ha di piu' paga di piu'. E ampie soglie di esenzioni per aiutare pensionati e persone con redditi bassi. Non c'e' stato niente di tutto questo". "Maroni non ha detto niente. Quindi o e' in continuita' o e' in imbarazzo a prendere le distanze". Riguardo altri temi, come il lavoro e l'occupazione, "se c'e' da battere insieme i pugni sul tavolo a Roma, per esempio sulla cassa integrazione, ci saremo anche noi", ha detto Alfieri, che afferma di aver apprezzato anche "l'idea di intervenire sul Patto di stabilita' e di smobilizzare i crediti delle Pmi con gli enti locali. Ma diciamo no - ha concluso - a iniziative velleitarie come quella della moneta complementare".

Tags:
opposizione







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.