A- A+
Milano

di Onorio Rosati,
consigliere regionale del PD

Nello stato confusionale in cui versa la maggioranza ad oggi una sola cosa risulta chiara: le loro divisioni interne stanno affossando un percorso di condivisione e di collegialità che da più parti si era deciso di adottare per riformare le Aler.

Dalla riunione della Giunta viene fuori una risoluzione contraddittoria che forse aiuterà Maroni a prendere tempo in una fase di impasse per la sua maggioranza ma che esautora di fatto la Commissione che vorrebbe lavorare in maniera condivisa per rispettare il termine del 26 novembre. Da una parte con la proposta di oggi si vuol accontentare chi nel Pdl vorrebbe eliminare i consigli di amministrazione e accentrare tutto nella figura del direttore generale,  equiparando di fatto le Aler alle Asl – cosa c’entrano le une con le altre qualcuno lo dovrebbe spiegare - dall’altra invece si cerca di mediare proponendo la versione a quattro macro Aler così come voluto dalla Lega. Dal canto nostro proseguiremo nell’iter di lavoro per rispettare i tempi che si erano concordati valutando nel merito le proposte – conclude – per noi rimangono due punti fermi: l’approvazione del testo sulla governante in Aula il 26 novembre  e la riforma della legge 27. E’ questo quello che ci chiedono i cittadini che vivono in Lombardia. 

Tags:
maggioranza







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.