A- A+
Milano
Milano capitale mondiale dello shopping

Milano è la capitale mondiale dello shopping secondo una ricerca commissionata da Sea a Pambianco Strategie di Impresa. Rispetto ad altre capitali, ha meno visitatori (poco più di 6 milioni l'anno), ma sono quelli che spendono di più: nelle sue boutique vengono lasciati in media 1.398 € contro i 1.241 € di Parigi e i 1.240 € di Londra. Questo perché, secondo Pambianco, lo scopo principale della visita a Milano è proprio lo shopping. La prima meta è il Quadrilatero, la seconda Malpensa.

La ragione è legata alla tipologia di turisti e al percepito di Milano nel mondo. Il capoluogo è considerato la capitale dello shopping e attira un target di turisti omogeneo di livello alto o medio-alto il cui principale scopo della visita a Milano è proprio lo shopping . Il che, ha sottolineato Pambianco, da un lato, consente alla città di offrire un sistema su misura estremamente efficace per la propria clientela. Dall’altro, fa sì che questa clientela si muova in un ambiente (luoghi, consumi, persone) sempre in perfetta linea con i propri modelli di vita.

Tags:
milanocapitaleshopping







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.