A- A+
Milano
Niguarda e Bonola, MM fa lo sconto alle case popolari

Affitti ridotti fino al 30 per cento per 18.000 famiglie assegnatarie di case popolari comunali dislocate in tutta la città e in particolari nei quartieri di Niguarda e Bonola. Lo ha deciso la Giunta comunale a seguito di un accordo con le Rappresentanze sindacali degli inquilini, Cgil, Cisl, Uil, Sunia, Sicet, Uniat, Unione Inquilini e Conia. Le riduzioni dei canoni saranno valide sino al 31 dicembre 2015, riguarderanno gli inquilini di case non nuove e prossime alla ristrutturazione e saranno applicate in base a sei fasce di riduzione:  30%, 20%, 15%, 12%, 10% e 8%. Oltre allo sconto del canone l’accordo ha stabilito la riduzione anche delle spese di riscaldamento che interesseranno 5.500 famiglie in fascia di protezione. La quota di riscaldamento sarà abbattuta per un valore di 5,16 € mq/anno. 

“Con questo provvedimento e d’intesa con le organizzazioni sindacali il Comune rinnova il suo impegno ad aiutare migliaia di famiglie con riduzioni significative sul canone di affitto che potranno arrivare fino al 30%”, ha dichiarato Daniela Benelli, assessore all’Area metropolitana, Casa, Demanio. “Confermiamo così un percorso di lavoro intenso, condiviso, con i cittadini e i loro rappresentanti, un impegno che manteniamo per il bene della città e dei milanesi”. 

L’accordo nasce anche dal fatto che attraverso idonee misure di gestione del patrimonio abitativo e di sostegno delle famiglie meno abbienti per il pagamento dei canoni, si può offrire una risposta efficace ai bisogni abitativi. 

Le riduzioni saranno applicate in base ad alcuni criteri: in particolare saranno considerati lo stato di conservazione e manutenzione dell’immobile, l’assenza o meno di ristrutturazioni recenti e il contesto urbano in cui è inserito. 

Tags:
niguardabonola







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.