A- A+
Milano

 

renzi cuperlo 500

di Fabio Massa

Piccole grandi vittorie, anche significative. Ma il quadro generale ancora non è chiaro, per Matteo Renzi. Sotto la Madonnina i circoli stanno votando. Nel week end ci sarà la parte più consistente dei congressi locali. Fino a ieri sera Cuperlo era avanti di oltre 10 punti. Poi, nella serata, è cambiato tutto. E Renzi si è riportato avanti, seppure di misura

Il segretario provinciale è il giovane Pietro Bussolati. Uno che convince al di là del suo essere schierato con Renzi. Uno che convince perché è il rinnovamento. Certo, una soddisfazione - secondo quanto può riferire Affaritaliani.it - i renziani se la sono cavata proprio a casa del cuperliano più doc che esista in provincia di Milano, quel Roberto Cornelli ormai ex segretario del Partito metropolitano. Nella sua Cormano, dove è sindaco amatissimo, Renzi vince ma di un soffio. Tredici a dodici con Cuperlo.

Ma il quadro generale? Non è ancora chiaro. Secondo i dati che può pubblicare Affaritaliani.it, a Milano e Provincia si è votato su 25 circoli su 170. Il 14,7 per cento del totale. Campione limitato, ma significativo. Anche perché è il frutto della media di Milano Città, dove si è già a oltre un quinto dei congressi (27,7%). In Provincia, invece, ci si ferma al 9,8 per cento. Eccoli, quindi, i risultati: Cuperlo è al 41,54 per cento (fino a 24 ore fa era al 47,94 per cento) con 28 delegati eletti. Renzi è avanti seppur di poco (42,72 per cento). Ieri era al 34,76 per cento, con 21 delegati. Pittella è al 3 per cento (0 delegati). Civati ottiene un ottimo 12,74 per cento e 4 delegati. Se nei congressi Renzi è avanti di poco, Cuperlo può gioire per il numero di delegati ottenuti per l'assemblea nazionale (53 per cento Cuperlo, 40 per cento Renzi). Ovviamente tutto andrà riequilibrato alla fine dei conteggi, e chi avrà vinto avrà anche la maggioranza dei delegati.

Venendo ai circoli, la vittoria di Renzi è più marcata a Milano città, dove sfiora il 43 per cento. Cuperlo è al 40,47.  In provincia, invece, Cuperlo è al 44,36 contro i 42,02 di Renzi. Un dato in scia rispetto all'elezione del segretario Bussolati, che dominò sulla città e tenne il passo sulla provincia contro la sfidante Arianna Cavicchioli. Ovviamente è ancora presto per tirare, perché la corsa del week end si preannuncia lunga. Ma se il buon giorno si vede dal mattino, a Milano sarà battaglia vera.

@FabioAMassa

Tags:
pd milano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.