A- A+
Milano
Profughi, gli autisti Atm: "Noi strumentalizzati, non siamo razzisti"

"I componenti del Coordinamento Rsu del gruppo Atm, firmatari della lettera 'trasferimento profughi', esprimono il loro dissenso verso l'utilizzo strumentale di una missiva che aveva carattere interno all'azienda e tale, ritenevamo, doveva rimanere. Tale lettera _ affermano _ era stata inviata all' Atm esclusivamente per chiedere una informativa sugli accorgimenti igienico/sanitari messi in campo al fine della tutela della sicurezza dei lavoratori adibiti a tale servizi e che noi rappresentiamo. Abbiamo svolto il nostro lavoro confrontandoci con l'Azienda e sulle argomentazioni che ci sono state fornite. Mai ci saremmo aspettati che una parte della politica e alcuni giornalisti potessero usare le nostre lettere a fini di campagna elettorale o di ricerca di audience. Noi non facciamo, e men che meno ci prestiamo, a giochetti politici. Non lasciamo le porte aperte a chi vuole far entrare nella nostra azienda il concetto di razzismo. Restiamo a disposizione per chiarimenti al riguardo con tutti coloro che abbiano interesse a comprendere le reali problematiche dei lavoratori coinvolti in attività che hanno anche un profondo valore sociale".

Tags:
profughiiatm







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass: l'umanità ha disperato bisogno di uomini come Fabrizio Masucci
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.