A- A+
Milano
Rimpasto in Regione, Fi minaccia lo sciopero d'aula. Inside

di Fabio Massa

Si potrebbe addirittura arrivare allo sciopero d'aula. E non sarebbe la prima volta che una forza della maggioranza in consiglio regionale lombardo, durante il mandato di Roberto Maroni, decide di disertare i lavori. Era già successo con il Nuovo Centrodestra. La motivazione? Ncd voleva la giusta rappresentanza in giunta. E alla fine Maroni, dopo un lungo braccio di ferro, cedette. Adesso la situazione è ancora più intricata. Perché Matteo Salvini, che oggi si trova in Russia, prima di partire aveva discusso dell'entrata in giunta di Angelo Ciocca, consigliere regionale pavese. Ma Maroni aveva preso tempo. Intanto, sul fronte azzurro, altre voci e altri appetiti si scatenavano, con gli esponenti di Forza Italia che tornavano a chiedere una più giusta rappresentanza nella compagine di governo. Secondo quanto può riferire Affari, quindi, starebbe circolando un documento nel quale ci sono nove firme su 10 consiglieri (manca quella del vicegovernatore Mantovani) sulla richiesta di ricalibrare la giunta. E - sempre secondo quanto può riferire Affari - c'è chi vocifera che martedì ci sarà la prova di forza. Esattamente come fu con il Nuovo Centrodestra. A meno che, ovviamente, nel fine settimana non si arrivi alla quadra sulla quale stanno lavorando ormai da giorni Mariastella Gelmini e Roberto Maroni.

@FabioAMassa

Tags:
rimpastoregioneforza italiamaroni






A2A
A2A
i blog di affari
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano
Frutta secca: benefici e quando mangiarla
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.