A- A+
Milano


La lite fra due automobilisti che si stavano contendendo il posto per parcheggiare si è trasformata in una feroce aggressione da parte di uno di loro che ha spedito in ospedale l'altro in prognosi riservata. E' avvenuto la scorsa notte nel parcheggio di un agriturismo di Rancio Valcuvia, in provincia di Varese. La peggio è toccata ad un 50enne che a causa delle violenti percosse ha riportato una emorragia cerebrale. L'aggressore e' gia' stato individuato ed ammanettato dai carabinieri. Per ora l'accusa contestata e' di lesioni personali volontarie e aggravate. Secondo quanto si e' potuto ricostruire, il 50enne era insieme a due amici quando avrebbe insultato un 33enne che aveva appena parcheggiato, forse 'soffiandogli' il posto. Immediata e inconcepibile la reazione dell'altro che e' sceso dalla sua vettura scandagliandosi addosso ai tre amici e gettando a terra il 50enne per poi rifilargli una scarica di calci e pugni nonostante avesse battuto la testa contro il suolo. Non ancora placata la sua ira ha preso a botte anche uno degli altri due per poi allontanarsi. Determinante per rintracciarlo una multa che aveva preso alcuni giorni fa per una infrazione al codice della strada e che ha consentito ai carabinieri di individuare l'auto dell'aggressore. I militari hanno anche denunciato per rissa aggravata tutti gli altri coinvolti, compreso il 50enne che, pur in prognosi riservata, non dovrebbe essere in pericolo di vita.

Tags:
vareseliteparcheggio







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.