A- A+
Politica
Il governo continua a umiliare vedove/i con figli. Tolti 30 euro a bambino/a

Assegno unico gennaio, il governo Meloni non ha fatto niente e la discriminazione per le famiglie monogenitoriali continua anche nel 2023


Ora c'è la prova. Il governo Meloni, Salvini, Berlusconi - il governo di Centrodestra - penalizza, discrimina e umilia le famiglie monogenitoriali, tra le quali ci sono moltissimi genitori vedovi (mamme e papà che hanno perso il coniuge o il compagno o la compagna), anche con il nuovo anno e senza sanare un errore del governo Draghi, in particolare del Pd.

L'Inps ha iniziato ad annunciare il pagamento dell'assegno unico per il mese di gennaio 2023 (che in molti casi arriverà da martedì 17) e, come da ottobre 2022, non c'è la maggiorazione di 30 euro a figlio perché l'altro genitore non lavora. Non importa che sia una ragazza madre (magari con il padre del bambino/a scappato) o che sia una vedova o un vedovo, per il governo Meloni e per lo Stato italiano che il secondo genitore sia sul divano a dormire o al cimitero è la stessa identica cosa. Niente maggiorazione a figlio perché il secondo genitore non lavora, anche se è morto (o fuggito senza riconoscere il figlio).

Da ottobre 2022 il Centrodestra, prima ancora della nascita del governo, sa di questa incredibile anomalia (e molti esponenti dell'attuale maggioranza contattati da Affaritaliani.it l'hanno definita "incredibile" e "assurda"). Ma non ha fatto niente. Solo parole, solo promesse. Addirittura in sede di esame della Legge di Bilancio è stato bocciato un emendamento dell'ex ministra Elena Bonetti che avrebbe equiparato le famiglie monogenitoriali a quelle nelle quali entrambi i genitori lavorano. Anche nel 2023 il governo Meloni di Centrodestra discrimina e penalizza le famiglie più sfortunate. Non è un'opinione, è un fatto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assegno unico gennaio quando pagamentiassegno unico monogenitoriali discriminazione continuaassegno unico vedove e vedovigoverno assegno unico





in evidenza
Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera

Inverno pieno

Carico abbondante di neve in arrivo, altro che primavera


in vetrina
Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


motori
FIAT rivoluziona la mobilità con la nuova gamma ispirata alla Panda

FIAT rivoluziona la mobilità con la nuova gamma ispirata alla Panda

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.