A- A+
Politica

 

beppe grillo 500

"Al posto della Prigione, a scelta, la Grazia, l'Impunita', l'Agibilita' Politica, l'Immunita', la Prescrizione, la Cancellazione del reato, il Ricorso alla Corte Costituzionale, il Vizio di Forma, la Clemenza. E' il Monopoli all'italiana". Beppe Grillo sbeffeggia il Palazzo e spiega dal suo blog che "prima regola del gioco e' "il politico in Prigione non ci finisce mai". Ma nel mirino non e' solo il Pdl. "Il pdmenoelle si interessa da sempre di giochi di societa'. Proprieta' immobiliari, banche, assicurazioni, imprese pubbliche come le Ferrovie e le Aziende del Gas o dell'Elettricita' sono il suopane quotidiano, da Penati al Monte dei Paschi di Siena. Giocatori professionisti", dice giocando sul fatto che alcuni deputati Pd hanno protestato con la Casa Bianca per la nuova versione di 'Monopoly'. "Nessuno puo' mettere in discussione l'esperienza accumulata dai post-democristicomunisti dal dopoguerra. Per i monopoli hanno un talento naturale", ironizza Grillo che celiando, ma non troppo, scrive: "Quindi, forti di questa autorita', hanno scritto all'ambasciatore degli Stati Uniti per chiedere conto dei cambiamenti nel gioco del Monopoli". "I deputati del pdmenoelle Michele Anzaldi, Marina Berlinghieri, Matteo Biffoni, Luigi Bobba, Lorenza Bonaccorsi, Federico Gelli ed Ernesto Magorno - incalza - non le hanno mandate a dire: 'In questi giorni, e contraddicendo la chiave etica del presidente Obama, l'azienda statunitense Hasbro starebbe per lanciare la nuova versione dello storico gioco da tavolo Monopoly. Stavolta pero' - e' sempre la nota dei parlamentari Pd riportata da Grillo - le tradizionali proprieta' immobiliari sono sostituite da pacchetti azionari di grandi multinazionali. Si passa dall'acquisto di immobili alla speculazione in Borsa e inoltre, novita' decisamente preoccupante, sarebbe stata abolita la casella della prigione. Mentre la CasaBianca pone l'accento contro le frodi dei titoli e gli abusi degli strumenti finanziari, il Monopoly, gioco che da generazioni alfabetizza i giovani sui meccanismi del libero mercato, torna ad esaltare la turbo economia che ha aperto la crisi finanziaria 2008, con il messaggio diseducativo che, in caso di violazione delle regole, non si viene puniti'". E dunque, "i deputati - riprende Grillo - avrebbero chiesto all'ambasciatore di 'valutare eventuali provvedimenti delle autorita'competenti o comunque una posizione critica sul nuovo Monopoly, gioco distribuito in tutto il mondo e quindi anche in Italia'". "Beh, i pdimenoellini non hanno tutti i torti, come si puo' eliminare la casella della prigione senza consultarli? Loro - incalza il guru 5 Stelle - che hanno votato l'indulto, l'eliminazione del falso in bilancio, le prescrizioni di ogni forma e colore. Senza il pdmenoelle le carceri italiane strariperebbero di politici e colletti bianchi. D'Alema e' un esperto di levatura internazionale. Perche' l'Hasbro non lo ha interpellato? Gli avrebbe offerto una consulenza gratis".

Tags:
beppe grillo
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.