A- A+
Politica
Regionali/ Calderoli (Lega): "Alleanza con l'Ncd esclusa al 100%"


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Un'alleanza con l'Ncd di Angelino Alfano alle prossime elezioni regionali è esclusa al 100%". A chiarire definitivamente la posizione del Carroccio è Roberto Calderoli, vice-presidente del Senato, intervistato da Affaritaliani.it. "Salvini lo ha detto anche in arabo, nessun accordo con chi ha sostenuto il governo Renzi e continua a farlo". E con Forza Italia che sta chiudendo l'intesa proprio con l'Ncd? "Mai dire mai con Berlusconi", scherza Calderoli. "Vediamo come concluderanno. Ma anche su questo punto vogliamo essere altrettanto chiari: se Forza Italia fa un accordo con l'Ncd la Lega non farà alcun accordo con Berlusconi. Questo vale per il Veneto, la Liguria, la Toscana, la Puglia e ovunque si va al voto".

E sull'ipotesi circolata nei giorni scorsi che l'Ncd non si presenti in Veneto mettendo alcuni dei suoi candidati nelle liste di Forza Italia, l'ex ministro leghista afferma: "Sono cose che riguardano loro. Ma ricordo di aver sentito dire, credo da Quagliariello, che davanti a questa ipotesi, non so se reale, dire esplicitamente che il simbolo del Nuovo Centrodestra sarà ben presente anche in Veneto".

Passiamo alla situazione interna alla Lega. Calderoli non crede a una candidatura di Flavio Tosi contro Luza Zaia: "Mi sembra assolutamente inverosimile. Aspettiamo che il sindaco di Verona rientri dagli Stati Uniti dove è andato per l'esposizione del Vinitaly, sono certo che troveranna la quadra. E' una questione che va risolta tra veneti e nel Veneto. Salvini sta dando il suo contributo e infatti è andato a Vicenza per incontrarli. Devono risolvere la cosa nella Liga Veneta con la supervisione del segretario federale". Quanto alla questione delle liste civiche che vorrebbe Tosi, Calderoli taglia corto: "Zaia è stato ed è il migliore Governatore e deve continuare ad esserlo. Le altre cose sono accessorie".

Infine una domanda sulla manifestazione del 28 febbraio a Roma 'Renzi a casa' di cui Calderoli si sta occupando in quanto uno dei responsabili dell'organizzazione. Quanta gente vi aspettate in piazza? "Di numeri non ne faccio, la guerra delle cifre è una presa in giro. Il mio obiettivo è quello di riempire Piazza del Popolo, come ho fatto l'altra volta". Forza Italia è invitata? "Ne ho parlato con Salvini brevemente ma la questione non è ancora ben definita. Sono convinto che ci saranno anche altre forze politiche, compreso qualcuno di Forza Italia".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
calderoliregionalincdvenetoforza italialegatosizaiasalvini
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.