A- A+
Politica
Regionali/ Calderoli (Lega): "Alleanza con l'Ncd esclusa al 100%"


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Un'alleanza con l'Ncd di Angelino Alfano alle prossime elezioni regionali è esclusa al 100%". A chiarire definitivamente la posizione del Carroccio è Roberto Calderoli, vice-presidente del Senato, intervistato da Affaritaliani.it. "Salvini lo ha detto anche in arabo, nessun accordo con chi ha sostenuto il governo Renzi e continua a farlo". E con Forza Italia che sta chiudendo l'intesa proprio con l'Ncd? "Mai dire mai con Berlusconi", scherza Calderoli. "Vediamo come concluderanno. Ma anche su questo punto vogliamo essere altrettanto chiari: se Forza Italia fa un accordo con l'Ncd la Lega non farà alcun accordo con Berlusconi. Questo vale per il Veneto, la Liguria, la Toscana, la Puglia e ovunque si va al voto".

E sull'ipotesi circolata nei giorni scorsi che l'Ncd non si presenti in Veneto mettendo alcuni dei suoi candidati nelle liste di Forza Italia, l'ex ministro leghista afferma: "Sono cose che riguardano loro. Ma ricordo di aver sentito dire, credo da Quagliariello, che davanti a questa ipotesi, non so se reale, dire esplicitamente che il simbolo del Nuovo Centrodestra sarà ben presente anche in Veneto".

Passiamo alla situazione interna alla Lega. Calderoli non crede a una candidatura di Flavio Tosi contro Luza Zaia: "Mi sembra assolutamente inverosimile. Aspettiamo che il sindaco di Verona rientri dagli Stati Uniti dove è andato per l'esposizione del Vinitaly, sono certo che troveranna la quadra. E' una questione che va risolta tra veneti e nel Veneto. Salvini sta dando il suo contributo e infatti è andato a Vicenza per incontrarli. Devono risolvere la cosa nella Liga Veneta con la supervisione del segretario federale". Quanto alla questione delle liste civiche che vorrebbe Tosi, Calderoli taglia corto: "Zaia è stato ed è il migliore Governatore e deve continuare ad esserlo. Le altre cose sono accessorie".

Infine una domanda sulla manifestazione del 28 febbraio a Roma 'Renzi a casa' di cui Calderoli si sta occupando in quanto uno dei responsabili dell'organizzazione. Quanta gente vi aspettate in piazza? "Di numeri non ne faccio, la guerra delle cifre è una presa in giro. Il mio obiettivo è quello di riempire Piazza del Popolo, come ho fatto l'altra volta". Forza Italia è invitata? "Ne ho parlato con Salvini brevemente ma la questione non è ancora ben definita. Sono convinto che ci saranno anche altre forze politiche, compreso qualcuno di Forza Italia".

Tags:
calderoliregionalincdvenetoforza italialegatosizaiasalvini
in evidenza
Formazione continua e lavoro Ecco come superare il mismatch

La visione di Fondo For.Te.

Formazione continua e lavoro
Ecco come superare il mismatch


in vetrina
Grandi Stazioni Retail, allestito a Milano Sensation on Ice

Grandi Stazioni Retail, allestito a Milano Sensation on Ice


motori
Debutta la quinta generazione di Doblo, anche elettrico

Debutta la quinta generazione di Doblo, anche elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.