A- A+
Politica

Prima udienza a Roma del processo in cui è imputato l'ex senatore del Pd Luigi Lusi, accusato di essersi appropriato di circa 25 milioni di euro di fondi pubblici destinati alle casse della Margherita, nel periodo in cui ricopriva l'incarico di tesoriere di quel partito. I giudici della quarta sezione del Tribunale di Roma hanno respinto alcune eccezioni preliminari presentate dalle difese ed hanno ammesso come parti civili Francesco Rutelli e l'associazione della Margherita. Respinte invece le richieste di costituzione di parte civile delle associazioni "Bene comune", "Democrazia, solidarieta' e liberta'" e "Democrazia e liberta'".

Oltre a Luigi Lusi, che era presente in aula con una bibbia sul proprio banco, sono imputati anche i commercialisti Mario Montecchia e Giovanni Sebastio e la segretaria Diana Ferri. Per tutti l'accusa e' quella di associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita. Lusi deve rispondere anche del reato di calunnia nei confronti dell'ex presidente della Margherita Rutelli. La moglie di Luigi Lusi ha invece patteggiato la pena davanti al gup a un anno di reclusione. Attualmente Lusi e' ancora agli arresti domiciliari presso il convento della Madonna dei Bisognosi, vicino Carsoli, in Abruzzo. I difensori dell'ex tesoriere della Margherita, gli avvocati Luca Petrucci e Renato Archidiacono, hanno inoltre annunciato di aver messo a disposizione della procura generale presso la Corte dei Conti i beni riconducibili al loro assistito.

Tags:
lusirutelliprocesso
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news

Lukaku torna all'Inter? No colpo di scena, c'è il Milan. Calciomercato news


casa, immobiliare
motori
Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.