A- A+
Politica
Caso Segre, Berlusconi: difendiamo libertà, dubbi in Fi mi offendono

Caso Segre, Berlusconi: difendiamo libertà, dubbi in Fi mi offendono

"Noi eravamo e siamo favorevoli alla creazione della Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, come proposto dalla senatrice Segre". Lo spiega Silvio Berlusconi in un'intervista al Giornale, spiegando l'astensione di Fi in Senato sul voto per la creazione di una commissione sull'odio e il razzismo. "La mozione della maggioranza conteneva errori tecnico-giuridici, prefigurando l'introduzione di nuovi reati d'opinione".

ANTISEMITISMO: BERLUSCONI, 'DA 25 ANNI CON ISRAELE, OFFENSIVO DUBITARE MIA COERENZA'

"La nostra posizione e il mio personale impegno contro l'antisemitismo e a favore di Israele e del mondo ebraico sono una costante in 25 anni di storia politica, e considero profondamente offensivo il solo fatto di mettere in dubbio la nostra coerenza su questa materia". Lo scrive Silvio Berlusconi in una nota dopo le polemiche sull'astensione di Fi al voto di ieri sulla mozione Segre. "Chi conosce la storia recente -spiega il Cav- dovrebbe sapere che il nostro governo è stato quello più vicino ad Israele nella storia della Repubblica e di questo mi è stato dato atto in diverse occasioni dal Primo Ministro di Israele e dalle comunità ebraiche nel mondo. Sono intervenuto più volte anche con il veto in sede europea per bloccare risoluzioni ostili o non corrette nei confronti di Israele". "Ho proposto pubblicamente l'ingresso di Israele nell'Unione Europea, perché ritengo che quella nazione e la storia che rappresenta siano parte integrante e radice fondamentale della nostra identità. Le ragioni dell'astensione (che peraltro non poteva avere nessuna conseguenza sul piano pratico) dei nostri senatori non hanno ovviamente nulla a che vedere con tutto questo, tanto è vero che abbiamo votato una nostra mozione - bocciata dalla sinistra - che ribadiva con grande chiarezza questi principi", spiega Berlusconi. "Le ragioni dell'astensione (che peraltro non poteva avere nessuna conseguenza sul piano pratico) dei nostri senatori non hanno ovviamente nulla a che vedere con tutto questo -precisa ancora Berlusconi- tanto è vero che abbiamo votato una nostra mozione - bocciata dalla sinistra - che ribadiva con grande chiarezza questi principi". "Da liberali siamo però -sottolinea il Cav- contrari all'eccesso di legislazione sui reati di opinione e la mozione sottoposta ieri al voto del Senato, sulla quale Forza Italia si è astenuta, prospettava, su richiesta della sinistra, l'istituzione di un nuovo reato di opinione -sovrapponendosi disordinatamente a fattispecie già esistenti - e in più con evidenti margini di ambiguità, mancando, per esempio, qualsiasi riferimento ai rischi dell'espansione del fenomeno del radicalismo islamico".

Loading...
Commenti
    Tags:
    caso segreberlusconiberlusconi segresegre berlusconisegre centrodestrasegre mozioneliliana segre
    Loading...
    in evidenza
    Debutta Marietti Junior La nuova casa editrice per ragazzi

    Libri & Editori

    Debutta Marietti Junior
    La nuova casa editrice per ragazzi

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: estate in pausa, ancora piogge e temperature giù di 10 gradi

    Previsioni meteo: estate in pausa, ancora piogge e temperature giù di 10 gradi


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Peugeot 308, disponibile in Italia

    Nuova Peugeot 308, disponibile in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.