A- A+
Politica
Comunali, a Brescia il trio del Cdx. Schlein-Conte divisi tra Siena e Brindisi

Comunali, a Brescia il trio del Cdx. Schlein-Conte divisi tra Siena e Brindisi

Si chiude, per ora, la campagna elettorale che riprenderà con una seconda tornata il 28 e 29 maggio e che vedrà votare i Comuni siciliani di Catania, Ragusa, Siracusa e Trapani. Nei Comuni dove il centrosinistra si presenta unito con Pd, 5 stelle, Azione e Italia Viva, come Brescia e Catania: a non crederci molto al valore di questa unità e quindi ai risultati sono proprio i leader, a partire da Elly Schlein e Giuseppe Conte che non sono saliti insieme in nessun palco elettorale.

LEGGI ANCHE: Comunali, Berlusconi: "Chi non vota non è buon italiano e cittadino"

Il Centrodestra, invece, come riporta Reppublica, chiuderà la campagna elettorale a Brescia con Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Antonio Tajani. La segretaria del Pd, da parte sua, sarà a Siena, dove il suo partito prova a ripartire dal basso dopo il crollo dovuto alla crisi del Monte dei Paschi e della Fondazione. Giuseppe Conte sarà invece sarà nella sua Puglia, a Brindisi. Calenda è atteso a Brescia.

I grandi centri al voto tra domani e la tornata di fine maggio sono Imperia, Treviso, Sondrio, Vicenza, Siena, Massa Carrara, Pisa, Latina, Catania e Ragusa, che hanno amministrazioni uscenti di Centrodestra. E, ancora: Ancona, Brindisi, Brescia, Teramo e Trapani, che hanno come uscenti sindaci di Centrosinistra.

 

Il Cdx si presenta unito ad esempio ad Ancona, dove il candidato è di Forza Italia, a Brescia dove l'aspirante sindaco è un leghista e a Catania dove si presenta un esponente di Fratelli d'Italia. A Brindisi, Latina, Pisa, Teramo e Siracusa, Pd e Movimento 5 stelle vanno insieme ma senza Italia Viva e Calenda. A Siena tutti divisi, sia nel Centrodestra sia nel Centrosinistra. Le elezioni comunali di maggio, nel complesso, coinvolgeranno circa il dieci per cento delle amministrazioni presenti in Italia.

Nelle regioni a statuto ordinario, come anticipato, si vota il 14 e il 15 maggio, in quelle a statuto speciale (Sicilia e Sardegna) il 28 e il 29. In entrambi i casi, dunque, si potrà votare sia di domenica che di lunedì. Il primo giorno le urne saranno aperte dalle 7 di mattina alle 23.

Come riporta Repubblica, durante il secondo, invece, sarà possibile recarsi al seggio solo fino alle 15. Nei comuni con una popolazione superiore a 15 mila abitanti (110 in tutto) gli eventuali turni di ballottaggio, nel caso in cui nessun candidato superi il 50 per cento dei voti, si terranno il 28 e il 29 maggio nelle regioni a statuto ordinario e l'11 e il 12 giugno in quelle a statuto speciale (Sicilia e Sardegna).

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

Politica

Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento


in vetrina
Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


motori
Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Citroen nuovo Berlingo, nato per facilitare la vita quotidiana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.