A- A+
Politica

Fare il segretario di un grande partito come il Pd non e' compatibile con mantenere la carica di sindaco di una grande citta'. Ne e' convinto Massimo D'Alema, presidente della fondazione Italianieuropei, che ha parlato a margine del Forum della Coldiretti in corso a Cernobbio. D'Alema non condivide l'idea che si possa mantenere questo doppio incarico "venendo un giorno alla settimana a Roma come se fosse un hobby. E' un'idea strana, rivelatrice di una concezione sbagliata del partito". Le precisazioni di D'Alema arrivano dopo che Renzi ha annunciato l'intenzione di continuare a guidare Firenze anche se sara' eletto alla guida del Pd. Da parte dell'ex premier non mancano commenti positivi su Renzi che dice di considerare un "asset" e con il quale assicura che "non ci sono problemi, anzi. Ho buoni rapporti con Renzi, tanto che pubblicheremo un suo articolo nel prossimo numero della nostra rivista. In generale noi pubblichiamo solo gli articoli delle persone che stimiamo".

Si mostra scettico, Massimo D'Alema sulla 'rivoluzione capillare' che coinvolge anche l'establishment finanziario, auspicata oggi da Matteo Renzi in un'intervista a un quotidiano. "Le rivoluzioni vengono fatte e dopo annunciate - afferma l'ex premier a margine del suo intervento al forum internazionale della Coldiretti a Cernobbio - generalmente chi le annuncia prima, poi non le fa, almeno questo dice la storia. Certo ci possono essere sempre delle eccezioni". Quanto alla ricetta economica del sindaco di Firenze che dovrebbe adottare l'Italia per uscire dalla crisi e che parte dalla necessita' di sforare il 3% in Europa, D'Alema dice che va nella giusta direzione ma la liquida come un po' semplicistica. "Per quanto riguarda l'Europa - spiega D'Alema - credo anche io che bisogna andare oltre l'austerita'. Ma ci sono ricette molto piu' raffinate e piu' complesse che non dire soltanto che dobbiamo sforare il 3%. Si sta discutendo di golden rule, di un'ipotesi di un programma europeo di investimenti. La discussione insomma in Europa e' molto piu' avanzata. L'idea di fondo di Renzi va nella direzione giusta anche se in un modo un po' semplificato".

Gianni Cuperlo e Matteo Renzi "sono figure abbastanza complementari di cui il partito avra' bisogno". Se ne dice convinto Massimo D'Alema, intervenuto al forum della Coldiretti a Cernobbio, che ribadisce il suo sostegno alla candidatura di Cuperlo per la segreteria del Pd. Entrambi i candidati sono comunque importanti peri il partito "perche' mentre penso che Renzi sia proprio inadatto a fare il segretario e abbia sbagliato a candidarsi - ha detto D'Alema -, Cuperlo ha tutte le caratteristiche per fare questo lavoro. Tuttavia considero Renzi un asset perche' una personalita' popolare come lui, in grado di suscitare entusiasmo soprattutto nel mondo giovanile, e' una risorsa importante per un partito come il nostro. Quindi sono favorevole a che dopo il congresso, i diversi candidati che si sfideranno, poi trovino un modo di collaborare tra loro".

Tags:
renzid'alema
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.