A- A+
Politica
Elezioni, all'estero temono il laboratorio politico-populista di Lega e M5s

"Il risultato delle elezioni italiane del 4 marzo non e’ assolutamente scontato, ed anzi le elezioni potrebbero far nascere un laboratorio politico di un modello tra partiti e movimenti populisti. Ossia tra il M5S di Beppe Grillo e la Lega di Matteo Salvini": cosi’ molti osservatori stranieri, liberi da condizionamenti interni italiani, vedono il futuro politico dell’Italia, uno dei paesi fondatori dell’Europa e terza forza industriale europea.

Sono tutti molto concordi che, con la legge elettorale appena varata, nessuna forza politica avrà’ una maggioranza. Ne’ il PD di Matteo Renzi, l’ex premier considerato in crisi di immagine, ne’ Forza Italia con un Cavaliere che, a oltre 80 anni, continua a voler fare il leader senza decidere un suo ‘delfino’, e nemmeno il M5S di Beppe Grillo.

Elezioni 2018.L’Europa spera in una grande coalizione tra moderati.

Quello che l’Europa spererebbe accadesse e’ una grande coalizione tra moderati, ovvero tra FI, PD e i piccoli partiti del Centro.
Chiaramente un accordo di questo tipo garantirebbe stabilita’ politica ed economica in un paese troppo importante per l’equilibrio del sistema europeo.


Invece il rischio temuto, da tutti i cosiddetti ‘poteri forti’, banche ,finanza, politica europea, e’ una deriva populista. Una deriva che in Italia, a differenza di quella rischiata in Francia con la Le Pen , potrebbe avere due anime unite nella totale diversità’: ossia la Lega e il M5S.

Sarebbe davvero un laboratorio politico unico nel panorama europeo.
Possibile? Rischioso?
Difficile dirlo, anche se i due protagonisti, in diverse occasioni, hanno manifestato sentimenti contrari. Ma si sa che in politica non sempre quello che si dice e’ la verità’.
E l’Italia e’ la patria del Machiavelli.

Elezioni 2018. Italia patria di Machiavelli.

Matteo Salvini, diverse volte, ha detto che 'se subito dopo le elezioni non ci fosse una chiara maggioranza potrebbe chiamare il leader pentastellato’. Dal canto suo Grillo ha più’ volte confermato che invece ‘mai potrebbe fare accordi con la Lega’.

A osservare profondamente le due realtà’ si vede chiaramente che sono davvero lontane su molte idee.
Ad esempio sui migranti il M5S ha una posizione molto ‘light’, a volte incomprensibile, mentre la Lega su un maggiore controllo dell’immigrazione ha idee molto chiare e radicali.

In disaccordo totale le due formazioni sono pure sul cosiddetto' reddito di cittadinanza' che i grillini vorrebbero finanziare a tutti quelli che ne avrebbero diritto, mentre la Lega, su questo versante, e’ decisamente sorda.

Elezioni 2018. Virginia Raggi senza grandi risultati a Roma

Nel mondo del compromesso politico può’ accedere tutto e il contrario di tutto.
Ma la maggioranza degli osservatori stranieri e’ maggiormente convinta che, alla fine, prevarranno gli accordi tra i partiti moderati a cui si aggiungerà’ la Lega.
Il tutto per lasciare fuori il M5S considerato, al momento, ancora troppo acerbo per gestire il Governo di un Paese appena uscito da una crisi di dieci anni.

I risultati ottenuti dalla sindaca grillina a Roma, la Capitale sotto i riflettori del mondo, non sono stati purtroppo cosi’ buoni. Certo non hanno dato il via libera ad un Movimento fatto e votato soprattutto da molti giovani, nel bene e nel male, non cosi’ esperti delle logiche politiche.
In questa fase storica si considera opportuno non intraprendere strade rischiose.
E qui tutti gli osservatori stranieri sono d’accordo.
Lo saranno pure gli italiani votanti?

Tags:
elezioni 2018legam5s
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen rinnova la gamma del Berlingo

Citroen rinnova la gamma del Berlingo


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.