A- A+
Politica
Elezioni in Francia: bellezza o maschera della democrazia?
Macron

Elezioni in Francia: bellezza o maschera della democrazia? A fare i conti sarà l'economia transalpina. Il commento 

Dalla padella (direttamente) nella brace.  E a fare i conti con i risultati delle elezioni francesi sarà l'economia transalpina già osservata speciale dell'Europa e -da domenica- sotto la spada di Damocle di Jean-Luc Mëlenchon: il Fausto Bertinotti francese ed acerrimo nemico di Emmanuel Macron. Tutto frutto della "non politica", della tattica dell'«argine democratico» e non piuttosto della forza delle idee, dell'attrattività dei programmi e dell'autorevolezza degli uomini.

LEGGI ANCHE: Elezioni in Francia, ha vinto la "strana coppia" Schlein-Tajani

LEGGI ANCHE: Da Gucci, Edison e Stellantis: le mani dei francesi sull'industria italiana

Del resto il sistema elettorale francese ha dato prova di come al di là delle Alpi sia possibile tutto e -a distanza di una settimana- il suo contrario. Chissà se sia la bellezza o, piuttosto, la maschera (anche un poco beffarda) della democrazia. Una cosa è certa: all’apertura delle olimpiadi, la Francia si presenterà al mondo con un "governo di emergenza", ma non con un "Presidente dimezzato" come pronosticato da più parti.

Tutt’altro; Macron appare sempre più il “dominus” assoluto della politica francese. Tanto che -è facile da immaginare quel governo d’emergenza che presiederà sul sereno svolgimento delle gare olimpiche, con ogni probabilità e per l’abilità tattica (la politica è un’altra cosa!) dell’inquilino dell’Eliseo, si trasformerà come per magia in un governo tecnico: ciò che in Italia si direbbe "governo del Presidente"; l'escamotage più ovvia ad una palese ingovernabilità.

E quell’antidoto pensato per arginare il Rassemblement National e la sua leader Marine Le Pen tornerà utile -come il pane- per mettere le briglie al Fronte Nazionale e gestire un recalcitrante Mëlenchon. Ancora una volta in Francia vince il sistema, non la politica. Un sistema istituzional-elettorale che sembra confinale la democrazia alle soglie dell'Eliseo.






in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.