A- A+
Politica
Elly Schlein punta a "un nuovo Pd" e attacca Meloni: "Caos dilettantistico"

Elly Schlein si candida sulle orme di Letta. E sulla manovra non usa mezzi termini: "Puro caos dilettantistico" 

"Costruiamo un nuovo partito. Non siamo qui per una resa dei conti identitaria, ma per una operazione più difficile, costruire insieme il nuovo Pd, salvaguardare il pluralismo ma senza rinunciare a una identità chiara e comprensibile": con queste parole la candidata in pole position alla segreteria del Partito democratico, Elly Schlein, ha aperto il suo discorso al Congresso del Pd. 

Dal pulpito della sua candidatura ha tentato di arringare la platea del Nazareno, esortando tutti a "cambiare insieme il Pd nelle forme. E a dare più voce alla base". Il motivo? Al nuovo Pd "non serve un partito di eletti. Né di correnti. Ma dobbiamo dare voce alla comunità democratica", ha sottolineato Schlein. 

Parole convinte e decise rimarcate dalla stessa Schlein anche in un'intervista a La Stampa. "Vogliamo cambiare gruppo dirigente: ma questo non basta, senza un'identità chiara e un blocco sociale di riferimento", ha ribadito Schlein. Rispetto al Congresso del partito, ha poi aggiunto: "Se non vogliamo fare una discussione tutta ombelicale, deve intrecciare i temi del governo e dell'opposizione. Dobbiamo occuparci di disuguaglianze, che Meloni non vede. Di precarietà. E di questione climatica. I sondaggi scendono e salgono, non mi preoccupano. Dobbiamo ricostruire una credibilità. Lo scandalo dell'Europarlamento è vergognoso. Ma non basta indignarsi: dobbiamo rafforzare gli strumenti di controllo".

"Il pluralismo del partito sarà salvaguardato, e non penso che porre oggi il tema della necessità del salario minimo sia un tema radicale", ha spiegato. Rispetto all'idea di introdurre la parola lavoro nel nome del partito Schlein ha precisato che "è una valutazione che spetta agli iscritti, ma è uno stimolo positivo". In tale scenario, "Antonio Misiani sarà coordinatore del lavoro di costruzione del programma". 

Infine, due battute anche sulla manovra economica che sta per ricevere il via libera in Aula. Per Schlein la Legge di Bilancio è "un caos". "Dicevano di essere pronti, invece siamo al dilettantismo al governo: colpisce i poveri e aumenta la precarietà, debole sugli investimenti e incerta nell'attuazione del Pnrr. Strizza l'occhio a chi evade e contiene tagli nascosti a sanità e scuola, perché non prende atto dell'inflazione", ha concluso la candidata in pole position alla segreteria del Partito democratico. 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
congressomanovrapdschlein





in evidenza
Ilenia Pastorelli, dal Grande Fratello a Jeeg Robot (con David di Donatello). Foto

Che show a Belve!

Ilenia Pastorelli, dal Grande Fratello a Jeeg Robot (con David di Donatello). Foto


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.