A- A+
Politica
Elogi per Draghi al G7, ma la sua Italia resta un'italietta

In Cornovaglia, al vertice dei G7 organizzato da Johnson, il primo di persona dopo lo scoppio della pandemia, va in scena l'Italia autorevole e rispettata di Mario Draghi. Quella degli elogi perfino esagerati e imbarazzanti dei leader mondiali e del bilaterale con Biden (quasi fossero due vecchi amici in riva al mare). Immagini che possono servire per vendere mediaticamente un Paese fittizio e costruito. Un Paese che sembrerebbe finalmente aver risolto i suoi storici problemi e che oggi, grazie al peso politico dell'ex presidente della Banca Centrale Europea, è in grado di farsi rispettare nel principale vertice che riunisce i potenti della Terra.

Peccato che qui in Italia, tra i mortali, i problemi siano sempre gli stessi. Esattamente quelli di prima. Due esempi di tutti. Code infinite soprattutto nel weekend sulle autostrade liguri a causa di lavori con lunghi tratti a una corsia. Anche quattro o cinque ore per percorrere 80 chilometri e, ovviamente-giustamente, cittadini delusi e inferociti. Proprio il turismo (e la Liguria è una punta di diamente del settore) dovrebbe essere il volano della ripresa eppure, incredibilmente, ci sono i soliti guai di tutti gli anni. Non sapevano che sarebbero ripartiti i viaggi per le vacanze? Non ci hanno raccontato che il turismo è decisivo per la rinascita della pandemia? Niente da fare.

Secondo esempio, di tutt'altro tenore. Solo nella giornata di sabato più di 700 immigrati illegali sono sbarcati a Lampedusa e, naturalmente, l'isola è di nuovo al collasso. Ma come, e l'incontro a Palazzo Chigi di Draghi con il premier libico? E le tante rassicurazioni dei ministri Di Maio e Lamorgese? Come la famosa canzone di Mina, 'parole, parole'. Infatti tutti ormai sanno perfettamente che né la Germania né la Francia, i due principali Paesi dell'Unione europea presenti al G7 con Merkel e Macron, hanno alcuna intenzione di prendersi una quota dei migranti che sbarcano in Italia. Zero assoluto, malgrado le vuote parole dei nostri politici che fanno appello all'Ue.

In Cornovaglia va in scena l'Italia presunta, quella finalmente autorevole grazie all'esecutivo di larghe intese; in patria l'Italia è la solita italietta alle prese con i soliti pasticci e incapace di farsi valere. Malgrado SuperMario e il suo perfetto inglese sfoggiato con Biden.

Commenti
    Tags:
    biden draghidraghi italia italiettagoverno draghidraghi g7 cornovaglia
    in evidenza
    Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

    Foto mozzafiato della soubrette

    Wanda Nara, perizoma e bikini
    Lady Icardi è la regina dell'estate

    i più visti
    in vetrina
    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

    Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


    casa, immobiliare
    motori
    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

    BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.