A- A+
Politica

I deputati di Sinistra Ecologia Liberta', primo firmatario il capogruppo Arturo Scotto, hanno presentato un'interrogazione "affinche' il governo risponda in Parlamento sull'intreccio tra i donatori della Leopolda e le nomine di manager e membri cda delle aziende pubbliche". Nell'atto ispettivo indirizzato ai ministri dell'Interno, dell'economia e finanze, dello Sviluppo economico si osserva, fra l'altro, che "a parere dell'interrogante, in alcuni casi, in relazione alla posizione ricoperta dai donatori, non puo' che configurarsi un conflitto di interesse", che "la fondazione ha precisato che i 2 milioni raggiunti sono il frutto della raccolta dal 2012 al luglio 2014 e che 'in base a un primo calcolo preventivo' il costo della Leopolda di quest'anno sara' di 'circa 300mila euro' e che "appaiono all'interrogante particolarmente inopportune donazioni, in alcuni casi anche ingenti, da parte di chi e' stato nominato dal governo nel cda di importanti aziende pubbliche ad una fondazione, quali l'Open Big Bang, facente capo al presidente del Consiglio dei ministri". Si chiede dunque ai ministri interrogati se "per quanto di competenza, alla luce dei rilievi esposti in premessa, non intendano mettere in atto opportune iniziative normative volte ad introdurre un codice etico che vieti le erogazioni da parte dei membri degli organi di governo delle societa' partecipate dallo Stato, o comunque di persone che svolgono incarichi per conto del governo, a fondazioni per iniziative politico-culturali".

SERRACCHIANI - Secondo la vicesegretaria del Pd Debora Serracchiani "e' legittima la partecipazione della minoranza del Pd alla manifestazione della Cgil di Roma cosi' come e' legittimo il confronto, all'interno del partito e altrettanto legittima l'azione di governo". Per Serracchiani "e' arrivato il momento che ognuno faccia le scelte che ritiene. Io - ha aggiunto - vado a Firenze, alla Leopolda, per parlare di infrastrutture, di sanita', e' un luogo in cui si riunisce il Partito Democratico e non solo. E credo che sia importante che in quel luogo il Pd, che aspira ad essere un partito che parla a tutta la nazione, incontri non solo i propri iscritti ma anche quelli che iscritti non sono".

FASSINA - "Ognuno e' libero di fare quello che vuole". Cosi' il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, risponde a Palermo sulla decisione dell'ex viceministro dell'Economia Stefano Fassina, di non intervenire alla Leopolda.

Tags:
fassinasel
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.