A- A+
Politica
Governo Draghi, Meloni: "Senza FdI all'opposizione Italia vicina a Nord Corea"

Sgarbi si astiene e a Draghi dice: resista, sia audace

"Per la considerazione che ho per lei mi asterrò. Resista sia audace, non sia vile, "memento audere sempre". Vittorio Sgarbi in Aula alla Camera si rivolge così al presidente del Consiglio Mario Draghi annunciando la sua astensione sul voto di fiducia al governo.  

CUNIAL: 'VOSTRO MONDO FINITO NON CI INTERESSA'

"Il vostro mondo già finito non ci interessa". Così Sara Cunial, del Gruppo Misto, nella sua dichiarazione di voto alla Camera. 

Crippa (M5s), ci saremo ma non a tutti i costi

"Noi ci saremo, ma non ad ogni costo, resteremo fedeli ai nostri principi". Lo ha detto il capogruppo del M5s alla Camera, Davide Crippa, intervenendo in Aula sulla fiducia al governo Draghi.  

Crippa a Draghi: M5s leale ma altri sgonfiano gomme

La maggioranza di governo come "la nazionale di ciclismo". Il paragone e' del capogruppo M5s alla Camera, Davide Crippa che, prendendo la parola nel corso dei lavori sulla fiducia al governo, sottolinea: "Siamo come la nazionale di ciclismo. Noi siamo abituati a pedalare, ma si guardi da chi non essendo capace di farlo o non avendone voglia, preferisce sgonfiare le ruote degli altri". Un riferimento fin troppo esplicito a Matteo Renzi che si e' intestato la crisi del governo Conte II. 

Crippa (M5s), cittadini messi da parte con crisi

"Nessuno ha ancora capito la ragione di questa crisi. Quello che e' chiaro e' che i cittadini sono stati messi di lato per interessi di parte". Lo ha detto il capogruppo del M5s alla Camera, Davide Crippa intervenendo in Aula sulla fiducia al governo Draghi.  

Crippa, M5s e' prima forza e fara' sentire sua voce

"Oggi siamo qui per rispondere all'appello del presidente Mattarella, ma questo ha provocato un travaglio nel M5s. Sara' il tempo e le scelte di questo governo a placare questo travaglio o ad acuirne gli effetti". Lo dice il capogruppo del M5s alla Camera, Davide Crippa, durante l'intervento in Aula sulla fiducia al Governo Draghi. "Noi siamo la prima forza di questo Parlamento e faremo sentire la nostra voce a partire dal Recovery Plan", aggiunge Crippa.  

MOLINARI (LEGA): 'SU AUTONOMIE REGIONALI FACCIAMO QUELLO CHE PREVEDE CARTA'

"Applichiamo a pieno la Costituzione, portiamo avanti quello che prevede l'autonomia differenziata, c'è stato il referendum in Lombardia e Veneto, permettiamo a chi vuole fare di più di prendersi la responsabilità di farlo, come prevede la Carta". Così Riccardo MOLINARI, capogruppo della Lega, intervenendo alla Camera, nelle dichiarazioni di voto, parlando del tema delle autonomie regionali. "Non ci sarà tempo di affrontare in questo governo - sottolinea - la riforma dell'articolo V della Costituzione".  

MOLINARI (LEGA): 'NO A TOTEM IDEOLOGICI, MA DI PRESCRIZIONE SI DEVE PARLARE'

"Non alzeremo totem ideologici su temi come l'immigrazione, come quota cento, flat tax, ma pretendiamo che non lo faccia nessun altro". Così Riccardo MOLINARI, capogruppo della Lega, intervenendo alla Camera, nelle dichiarazioni di voto. "Ma di prescrizione si deve parlare, perché è un problema enorme che riguarda al civiltà del nostro paese", sottolinea il leghista.

MOLINARI (LEGA): CON DRAGHI FALLISCE L'ANTIPOLITICA

"L'avvento del suo governo non e' il fallimento della politica, ma il trionfo della buona politica, inteso come mettere da parte veti e ideologie per lavorare per il bene comune. E' il fallimento dell'antipolitica, l'idea settaria di bastarsi da se' ed essere portatore di una verita' assoluta: quell'idea di politica ha fallito". Lo dice Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, annunciando il si' del suo partito alla fiducia al governo Draghi.

MOLINARI A DRAGHI: 'LEI HA DETTO CHE 'UNITA' E' DOVERE, NO OPZIONE', LEGA SOTTOSCRIVE'

"Di fronte alla tragedia lei ha detto che l'unità è un dovere, non una opzione, noi sottoscriviamo in pieno. Fummo noi a dire per primi che 'nessuno si bastava da solo', ma che avremmo dovuto lavorare tutti insieme". Così Riccardo MOLINARI, capogruppo della Lega, intervenendo alla Camera, nelle dichiarazioni di voto si rivolge a Mario Draghi.  

DELRIO: 'COMPITO GRAVOSO, MISSIONE STORICA'

"Abbiamo un compito gravoso, una missione storica, da ciò che Parlamento e governo decidono dipende il futuro dell'Italia, dell'intera comunità nazionale". Lo ha detto Graziano DELRIO alla Camera.  

DELRIO: 'SI APRE STAGIONE DEI DOVERI PER FASE COSTITUENTE'

"Si apre una stagione dei doveri, verso noi stessi e il Paese, e di obblighi che abbiamo prima dei diritti. Come forze politiche abbiamo soprattutto il dovere di servire il Paese, cercare il bene comune prima di ogni altra cosa". Lo ha detto Graziano DELRIO nelle dichiarazioni di voto alla Camera. "Serve uno sforzo di progettualità e pensiero, seminare idee per il futuro", ha spiegato il capogruppo del Pd sottolineando: "E' una occasione storica, per i partiti e per la politica, di ridefinirci, cambiare trasformarsi, è una fase costituente".

Governo, Occhiuto: "FI sostiene Draghi con lealtà e coraggio"

Rivendica la scelta di Forza Italia di appoggiare e sostenere il governo Draghi, precisa che la maggioranza ampia non e' "una maggioranza politica" e scandisce che gli azzurri sono "parte indissolubile del centrodestra". Il vice capogruppo di FI alla Camera, Roberto Occhiuto, interviene in Aula in dichiarazione di voto e conferma il si' alla fiducia. "Siamo orgogliosi e felici di far parte del suo governo presidente Draghi, per costruire il futuro del paese, non solo per combattere la pandemia. Partecipiamo al governo in ruoli strategici", afferma, citando i tre ministri azzurri. "La sosterremo con lealta', coraggio e determinazione, perche' sappiamo che la sfida che ci attende e' difficile e questo governo deve dare delle risposte agli italiani da subito", conclude Occhiuto che si sofferma sulla riforma della giustizia, anche penale: "Troppo spesso e' mancato negli ultimi anni l'equilibrio necessario nelle scelte di governo e apprezziamo il suo richiamo su rispetto principi costituzionali e sulla ragionevole durata del processo. Ci confronteremo con il ministro della Giustizia senza fare sconti ma aspettandoci finalmente una riforma non figlia di pregiudizi giustizialisti come in passato. Ci aspettiamo discontinuita', sappiamo che non puo' essere totale, ma ci aspettiamo un cambio di passo anche nel metodo, e' inevitabile che ci debba essere, come sulla campagna di vaccinazione". 

Meloni: neanche autorevolezza Draghi nasconde incapaci

"Presidente Draghi neanche la sua autorevolezza riesce a nascondere gli incapaci. Si guardi intorno e mi dica se, in cuor suo, pensa davvero che Luigi Di Maio sia il migliore ministro degli Esteri e se ritiene che Speranza andasse confermato E perche' Arcuri e' ancora li'". Cosi' la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, in dichiarazione di voto alla Camera sulla fiducia al governo di Mario Draghi.

MELONI: SENZA FDI A OPPOSIZIONE ITALIA VICINO A NORDCOREA

"Se anche FdI fosse entrata nel suo governo, l'Italia sarebbe diventata protagonista di una duplice anomalia: unico Paese europero" con un presidente del Consiglio non eletto e "unica democrazia al mondo senza una opposizione parlamentare. Avrebbe avvicinato l'Italia piu' alla Corea del Nord che all'Occidente. E avrebbe finito per indebolirci tutti. Per indebolire anche lei". Cosi' la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, in dichiarazione di voto alla Camera sulla fiducia al governo di Mario Draghi.

Meloni a Draghi: semestre bianco portera' dissidenti

"Oggi sono tutti con lei, poi vedra' quando scattera' il semestre bianco. Vedra' quanti temerari dissidenti usciranno fuori". Cosi' Giorgia Meloni, in dichiarazione di voto alla Camera sulla fiducia al governo di Mario Draghi.  

Meloni: "No fiducia ma stimolo. Senza pregiudizi" 

"Faremo quello che dobbiamo fare. Lei non avra' il nostro voto di fiducia ma avra' il nostro stimolo e il nostro supporto per ogni decisione che reputeremo giusta, perche' noi siamo prima di tutto dei patrioti. Presidente Draghi, lei disse in un celebre discorso che avrebbe salvato l'Eurozona 'whatever it takes' e aggiunse 'credetemi sara' abbastanza'. Oggi quello che noi ci aspettiamo da lei e' che dica con la stessa determinazione che fara' tutto quello che serve per difendere l'Italia, le sue aziende, il suo lavoro, i suoi confini, la sua identita'. Noi la giudicheremo su questo, solo su questo, senza pregiudizi e senza sconti. Perche' anche noi, presidente Draghi, nell'ambito del nostro mandato faremo tutto quello che serve per salvare questa Nazione e la sua democrazia. E non so dirle se sara' abbastanza ma sara' certamente tutto quello che potevamo fare". Cosi' la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, in dichiarazione di voto alla Camera sulla fiducia al governo di Mario Draghi.

DA BRECHT E GANDHI, LE CITAZIONI DI GIORGIA MELONI NELLA SUA DICHIARAZIONE DI VOTO

Ha iniziato il suo intervento per la dichiarazione di voto alla Camera citando un celebre aforisma di Bertolt Brecht: "Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati". Poi, più avanti, Giorgia MELONI, presidente di Fratelli d'Italia, ha fatto riferimento ad una frase del Mahatma Gandhi: "Ascoltandola ieri -ha sottolineato rivolgendosi al presidente del Consiglio, Mario Draghi- mi è venuto in mente Ghandi: sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. Perchè ci sono cose condivisibili in quello che lei ha detto, il problema è come si conciliano con le sue scelte". 

Schermata 2021 02 18 alle 18.53.55
 

GOVERNO, BOSCHI: UN MESE CACCIA ALL'UOMO DA PALAZZO CHIGI, OGGI DRAGHI

"Un mese fa si cercavano i responsabili con una caccia all'uomo disperata con telefonate che partivano anche da Palazzo Chigi. Si offrivano posti, poltrone a tanti, a tutti, anche a noi. Un mese fa si scommetteva sul nostro crollo. E invece molto e' cambiato nell'ultimo mese. E' cambiato molto e Italia viva rivendica di essere causa e motore di questo cambiamento", dice Maria Elena Boschi in dichiarazione di voto alla Camera sulla fiducia all'esecutivo. "La sua designazione a presidente del consiglio e' la prova del fallimento della cultura populista. Perche' con lei si cambia metodo", dice Boschi rivolta al premier Mario Draghi.

BOSCHI, 'IN UN MESE DA POLTRONE E PALLOTTOLIERE A POLITICA, IV MOTORE CAMBIAMENTO'

"Un mese fa si cercavano responsabili con una caccia all'uomo disperata e telefonate che partivano da palazzo Chigi, si offrivano posti e poltrone a tanti, anche a noi, si scommetteva sul nostro crollo e invece scriviamo un finale diverso". Lo ha detto Maria Elena Boschi nelle dichiarazioni di voto alla Camera. "Molto è cambiato in questo ultimo mese, si parla di politica e non del pallottoliere al Senato, al centro ci sono le nuove generazioni e non i sondaggi. Italia viva è causa e motore di questo cambiamento", ha sottolineato la Boschi.

BOSCHI A DRAGHI: DONNE NON SOTTOSEGRETARI MA AI VERTICI P.A.

"Le chiediamo un'attenzione sulla parita' di genere, che per noi prima di tutto e' un dovere morale. Ci stupisca presidente, e non nella scelta dei sottosegretari ma quando dovra' scegliere gli amministratori delegati e i dirigenti della Pubblica amministrazione". E' l'invito rivolto al premier Mario Draghi dalla capogruppo di Italia viva, Maria Elena Boschi, in dichiarazione di voto sulla fiducia.

GOVERNO: BOSCHI, 'SFIDA FA TREMARE POLSI MA SE RIESCE DRAGHI VINCE ITALIA'

"Se lei riesce vince l'Italia, se lei fallisce perde l'Italia. Una sfida che fa tremare i polsi, ma è la sfida, fare il tifo per il suo esecutivo significa fare il tifo per l'Italia di domani". Lo ha detto Maria Elena Boschi alla Camera.

GOVERNO, FORNARO: 'QUESTO E' IL TEMPO DI GOVERNARE, NOI CI SAREMO CON NOSTRE IDEE’

"Vogliamo dare il nostro contributo costruttivo e leale" per "ricostruire partendo dalle fondamenta della Costituzione". Lo ha affermato il capogruppo di Leu alla Camera, Federico Fornaro, annunciando la fiducia all'esecutivo guidato da Mario Draghi. "Questo governo -ha aggiunto- deve provare a ricostruire un tessuto sociale attraverso la ricerca della coesione sociale. Avremo di fronte mesi difficili, non sarà facile coniugare progetti, storie, culture, idee diverse. C'è un tempo per la propaganda e per governare, questo è il tempo di governare, per provare a dare risposte ai nostri cittadini. Noi -ha concluso Fornaro- ci saremo con le nostre convinzioni e le nostre idee e con spirito collaborativo”.

GOVERNO, LUPI: NCI VOTERA' "CONVINTAMENTE" FIDUCIA A DRAGHI

"Voteremo convintamente la fiducia a quello che lei presidente ha definito il governo del Paese". Lo ha detto Maurizio Lupi in dichiarazione di voto alla Camera, annunciando il voto a favore della fiducia al governo Draghi di Noi con l'Italia-Usei-Rinascimento Adc, componente del gruppo Misto. "Occorrono piu' scelte coraggiose, piu' visione e meno spreco per la ricostruzione", ha osservato Lupi. "Conforta nel suo programma l'elenco puntuale delle riforme necessarie, dal fisco alla giustizia civile e penale, dalla pubblica amministrazione al coinvolgimento dei privati, finalmente visti come una risorsa e non un nemico per lo Stato, dalla scuola pubblica, statale e paritaria, alla formazione dei funzionari pubblici e al ruolo del Terzo Settore. Conforta il metodo con cui ha voluto definire lo stile del suo esecutivo: il confronto con il Parlamento, l'informazione tempestiva agli italiani, che non sono sudditi, sul cambiamento delle regole, la qualita' e la rapidita' delle decisioni, come nella campagna vaccinale, il concentrarsi sugli obiettivi strategici evitando dispersione di risorse in lunghi elenchi di progetti, interventi strutturali e non un 'farisaico rispetto delle quote rosa' per una vera parita' di genere soprattutto nel mondo del lavoro. Conforta la concretezza e la fattibilita' dei piani. L'unita' nell'emergenza non e' un di meno per la politica, comporta certo delle rinunce, ma e' 'un passo avanti' verso la responsabilita' nazionale di ricostruzione", ha concluso il presidente di Noi con l’Italia.

GOVERNO, TABACCI: SI' CONVINTO E SENZA RETROPENSIERI A FIDUCIA

"Il nostro voto di fiducia e' pieno, consapevole e senza retropensieri". Lo ha detto in Aula della Camera in dichiarazione di voto Bruno Tabacci, confermando il si' alla fiducia al governo Draghi di Centro democratico.

GOVERNO, TASSO (EUROPEISTI-MAIE-PSI): CONTINUARE CON ATTENZIONE A ITALIANI ESTERO

"Agli italiani interessano gli obiettivi posti dal presidente Mattarella, uscire da questa situazione di impasse. Il suo presidente Draghi è un programma di governo ambizioso. A noi piacerebbe continuare la nostra opera di attenzione agli italiani all'estero e poi lo sport, che potrebbe avere con il Recovery una grande occasione di rilancio. Saremo leali a un progetto di governo che abbia i cittadini al centro della nostra attenzione". Così il deputato Antonio Tasso, Europeisti-Maie-Psi, durante le dichiarazioni di voto sulla fiducia al governo Draghi.

Commenti
    Tags:
    camerafiduciagovernodraghimeloniboschi
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Justine Mattera senza reggiseno Wanda Nara, fitness da urlo

    Sport

    Justine Mattera senza reggiseno
    Wanda Nara, fitness da urlo

    i più visti
    in vetrina
    Primo arbitro donna in serie B: Maria Marotta, debutto storico. Sognando la A

    Primo arbitro donna in serie B: Maria Marotta, debutto storico. Sognando la A


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari svela la 812 Competizione e 812 Competizione A

    Ferrari svela la 812 Competizione e 812 Competizione A


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.