A- A+
Politica
"Ho sbagliato io": la lezione di Frau Merkel ai permalosi politici italiani

“Dieser Fehler ist einzig und allein mein Fehler”: così Angela Merkel si è assunta la piena responsabilità dell'errore commesso nel mettere la Germania in lockdown per il periodo di Pasqua. Lo ha ammesso e lo ha corretto, tornando sui propri passi.

“Questo errore è unicamente un mio errore”: quanto ci piacerebbe sentire i nostri politici dire la stessa cosa, invece dobbiamo accontentarci della traduzione letterale di Frau Merkel.

Certo, non sfugge il fatto che la Bundeskanzlerin sia ormai vicinissima al passo di addio e quindi possa anche non porsi il problema del consenso come una priorità angosciante, ma ci vuole comunque coraggio e onestà individuale per presentarsi di fronte alla propria Nazione ed ammettere di aver clamorosamente sbagliato, oltretutto su un tema che tocca tutti nel profondo, invadendo la sfera personale, familiare ed economica.

Quando si fa, si sbaglia. L'errore fa parte della vita ed è anche il motore della scienza: senza accettare questa prospettiva, ci si lega alla superstizione. Ed è fuori di dubbio che anche in Italia si sia sbagliato – e molto – nella gestione del Covid-19. Alcuni errori sono stati imperdonabili, altri francamente erano inevitabili, di fronte a una tragedia che ha preso tutti di sorpresa.

Tuttavia, molto raramente da noi qualcuno ha ammesso pubblicamente il proprio errore. Lo ha fatto ad esempio Beppe Sala, al quale il famoso “Milano non si ferma” (peraltro legato ai primissini giorni della pandemia, quando anche l'OMS si muoveva a tentoni) è costato un forte tormento interiore, manifestato anche pubblicamente.

Per il resto, abbiamo assistito a sconfortanti scaricabarile, palleggiamenti di responsabilità tra chi doveva dare un ordine e chi doveva eseguirlo, annunci finiti nel vuoto e una scarsissima “accountability”, che guarda caso non ha una traduzione diretta nella lingua italiana. Si può rendere l'idea usando i termini responsabilità e rendicontazione, che dovrebbero essere alla base di qualunque carica pubblica.

Invece no, in un Paese in perenne campagna elettorale assistiamo a reazioni stizzite di fronte ai giornalisti che fanno il loro lavoro, querele anche del tutto immotivate e uno storytelling spesso così fasullo da risultare ridicolo. Eppure, a volte, basterebbe chiedere scusa. Perché sbagliare è umano.

Commenti
    Tags:
    angela merkel covid-19 pasqua lockdown
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    “Elisabetta rifatti una vita…” Filippo, il web sdrammatizza

    Cronache

    “Elisabetta rifatti una vita…”
    Filippo, il web sdrammatizza

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, Italia bersaglio di perturbazione fino a maggio. Pioggia, neve e vento

    Meteo, Italia bersaglio di perturbazione fino a maggio. Pioggia, neve e vento


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico

    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.