A- A+
Politica
Il Tar Piemonte: "Indire il voto entro 7 giorni". Cota: "Fatto grave"

"E' un fatto di una gravità inaudita". Cosi il presidente del Piemonte Roberto Cota ha commentato la decisione del Tar Piemonte, che ha stabilito che Cota deve indire le elezioni regionali entro sette giorni e ha indicato nel prefetto il commissario ad acta in caso di inadempimento.

Questa la decisione dei giudici amministrativi in seguito al giudizio di ottemperanza chiesto da Movimento 5 Stelle, Pd e Mercedes Bresso, affinché il Governatore rispettasse la sentenza con cui gli stessi giudici hanno annullato le elezioni regionali del 2010, stabilendo il ritorno al voto. La decisione è stata confermata dal Consiglio di Stato, ma si è attende ancora il pronunciamento della Cassazione alla quale ha fatto ricorso il presidente Cota.

"Cota avrebbe dovuto indire subito le elezioni dopo il pronunciamento del Consiglio di Stato. Peccato che sia stato necessario di nuovo l'intervento del Tar". E' quanto afferma Monica Cerutti (Sel). Di tutt'altro parere il capogruppo della Lega Nord al Consiglio regionale del Piemonte, Mario Carossa: "Se avevo ancora dei dubbi, questa sentenza del Tar me li ha tolti del tutto. Non credo più nella giustizia italiana".

 

Tags:
tarpiemontecota
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.