A- A+
Politica
La causa civile tra Mattarella e Caruso, di Pietro Mancini

Quando Giulianone Ferrara, ex Pci e poi craxiano, fu nominato ministro dei Rapporti con il Parlamento del primo governo Berlusconi-Bossi-Fini, il giornalista ritirò le pendenti querele per diffamazione e le denunce di risarcimento in sede civile.

Non sarebbe un gesto apprezzabile ed elegante se il Presidente della Repubblica decidesse il suo ritiro dalla controversia, pendente presso il tribunale civile di Palermo, che oppone Sergio Mattarella e i figli del compianto fratello, Piersanti-allora Governatore della Sicilia, ucciso dai boss nel 1980-allo scrittore di Catania, Alfio Caruso, in passato giornalista del "Corriere del Sera", e la casa editrice Longanesi, che ha stampato il libro "Cose di Cosa nostra" ?

Il Capo dello Stato, che è anche presidente del Consiglio superiore della Magistratura, potrebbe astenersi dalla causa. E lasciare che provvedano, se decidono di continuare, i suoi nipoti a tutelare, in tutte le sedi, l'onorabilità dell'ex ministro, Bernardo Mattarella, padre di Sergio e Piersanti, e del nonno materno, Antonino Buccellato. Di quest'ultimo i querelanti e i loro difensori hanno, sempre, negato la parentela, seppure lontana, con l'omonimo boss mafioso della provincia di Trapani, don Nicola Buccellato.

Pietro Mancini

Tags:
causacivilmattarellacaruso
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.