A- A+
Politica
Mani pulite, D'Alema: "Possiamo stare tranquilli, non se la prendono con noi"

Mani pulite, D'Alema: "Sarà una rivoluzione, ma noi siamo al sicuro"

Sullo scandalo di tangentopoli, che portò alla caduta della Prima Repubblica, emerge un retroscena clamoroso. A svelarlo è il giurista Giovanni Pellegrino, classe 1939, avvocato amministrativista, senatore dal 1990 al 2001 per il Pci e il Pds. "Avevo il timore - svela il giurista del partito Pellegrino a Il Corriere della Sera - che così anche il Pci sarebbe stato coinvolto nell’inchiesta. Perciò decisi di parlarne a Massimo D’Alema. Era la primavera del 1993. Mi concesse un incontro ma dopo pochi minuti mi zittì: "Come al solito voi avvocati siete contro i pubblici ministeri. Volete capirlo che questi di Milano stanno facendo una rivoluzione? E le rivoluzioni si sono sempre fatte con le ghigliottine e i plotoni d’esecuzione. Perciò cosa vuoi che sia qualche avviso di garanzia o qualche mandato di cattura di troppo? Eppoi Luciano Violante mi ha detto che possiamo stare tranquilli, perché Mani Pulite non se la prenderà con noi".

Leggi anche: D'Alema, dopo le armi alla Colombia spuntano le criptovalute in Albania

"Violante - prosegue Pellegrino a Il Corriere - era la voce della magistratura nel partito. Quel giorno me ne andai umiliato ma dopo la primavera arrivò l’estate. D’Alema faticava a seguire la linea giustizialista imposta da Violante, perché convinto del primato della politica e perché non aveva stima delle varie corporazioni giudiziarie. Quando divenne segretario del Pds, accompagnai a Botteghe Oscure due magistrati del Tar che iniziarono a parlargli malissimo dei loro colleghi del Consiglio di Stato. E lui commentò: "Delinquenti loro, delinquenti voi”...".






in evidenza
Palinsesti estivi, Berlinguer avanti con "Prima di Domani": arriva il premio di Mediaset

La decisione di Pier Silvio

Palinsesti estivi, Berlinguer avanti con "Prima di Domani": arriva il premio di Mediaset


in vetrina
Da Coca-Cola 2 milioni in Basilicata: oltre 200 posti di lavoro con l'indotto

Da Coca-Cola 2 milioni in Basilicata: oltre 200 posti di lavoro con l'indotto


motori
Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.