A- A+
Politica
Marco Rizzo: "Informazione e partiti sono tutti a favore della guerra"
Marco Rizzo

"Se l’Italia sta dentro la dicotomia invasi-invasori, allora dovremmo inviare armi anche in Palestina”

 

“Democrazia sovrana e popolare è una formazione politica, guidata da Marco Rizzo e Francesco Toscano che vuole una Italia indipendente da UE, NATO e OMS. Si rivolge anche a quelli che non votano, che non hanno tutti i torti", afferma ad Affaritaliani.it Marco Rizzo co-leader, insieme a Francesco Toscano, di Democrazia Sovrana Popolare. 

“Quando la politica non conta niente, le persone non vanno a votare. A Rovereto, in Trentino Alto-Adige, dove sono residente, ha votato il 49,8 per cento, e c’erano 400 candidati. Significa che non hanno votato neanche i parenti”, spiega Rizzo, capolista nelle Marche, nell’Umbria, in Toscana e nel Lazio alle prossime Europee.
 
"C’è sovranismo e sovranismo: uno è di cartone, ed è usato con le maschere dai potenti dell’Occidente. Per esempio il Movimento 5 Stelle, che diceva cose giuste e poi quando va al governo ne fa di sbagliate; oggi Conte si dice contro la guerra, però quando si è votata la missione nel Mar Rosso, un mese fa, hanno votato a favore". 

I conflitti bellici e geopolitici oggi sono al centro del dibattito soprattutto dopo il via libera del presidente Usa Joe Biden all'Ucraina per utilizzare le armi americane per colpire in territorio russo: ”Esiste un unico partito dell’informazione: il popolo italiano è contro la guerra, eppure i partiti votano tutti per la guerra. La rappresentazione parlamentare va a senso unico perché anche l’informazione va a senso unico. C’è un conflitto tra il mondo unipolare a guida statunitense, e un mondo multipolare fatto dalle nuove emergenti Nazioni (India, Cina, Russia, Brasile, Sudafrica), che non è un blocco da guerra fredda, bensì paesi che non stanno più dietro al tema del dollaro che informa il commercio mondiale". 

Secondo Rizzo, “l’Europa poteva mediare questa diatriba, e invece i gruppi dirigenti europei si sono uniformati alle scelte statunitensi, penalizzando le nostre economie. La guerra tra Usa e Russia viene pagata principalmente dall’Europa. Ora Biden vuole portare la guerra direttamente sul territorio russo. Noi vorremmo l’Europa con una politica di pace. Se l’Italia sta dentro la dicotomia invasi-invasori, allora dovremmo inviare armi anche in Palestina”, conclude Rizzo.
 






in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni

Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni


motori
Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.