A- A+
Politica
Meloni di lotta e di governo: Ue nelle Istituzioni, Valencia nella politica
Giorgia Meloni e Ursula Von der Leyen

Migranti, Pnrr, Ucraina e relazioni internazionali: il gioco politico della premier è sempre più chiaro. Analisi 

Giorgia Meloni di lotta e di governo. La strategia politica che sta seguendo la premier sta cominciando ad apparire netta, precisa e dettagliata come apparirebbe ad un archeologo una villa antica solo dalle tracce superficiali di qualche mattone affiorante a intermittenza dal terreno. La leader di Fratelli d’Italia è stata meticolosa nel seguire una sua precisa linea politica. Una volta vinte le elezioni lo scorso anno, anche lì avendo la pazienza di attendere il suo turno in un centro – destra che aveva ceduto alle lusinghe del potere, ha per prima cosa pacificato il fronte occidentale, rassicurando gli alleati atlantici che l’Italia si sarebbe schierata pienamente con la Nato contro la Russia e pro Ucraina, cosa niente affatto scontata.

Poi ha fatto scattare un altro meccanismo e cioè ha dimostrato a Ursula von del Leyen e a Joe Biden che senza di lei il centro – destra italiano avrebbe appoggiato la Russia, essendo gli alleati Silvio Berlusconi e Matteo Salvini amici personali di Putin. A quel punto è diventata indispensabile ed ha cominciato a contrattare per l’Italia sui migranti e sul PNRR, tenendosi il Mes come arma di “ricatto” nei confronti di Bruxelles.

Nel frattempo, a inizio anno, si è assicurata il pieno appoggio del Vaticano nella persona di Papa Francesco sui migranti in cambio di uno sdoganamento di Bergoglio a destra e concretamente nel destinare fondi del nuovo PNRR alla Caritas, ottemperando alle pressanti richieste che nel frattempo il Cardinal Matteo Zuppi gli recapitava a mezzo stampa quasi giornalmente. L’unico fronte debole che la Meloni aveva (ed ha) aperto è quello con il suo elettorato più oltranzista, cioè quello che l’ha eletta sulla scia della potente suggestione sovranista in cui non è mancato anche un endorsement più o meno velato ai no vax e in generale a quella componente anarcoide che sempre è stata presente a destra dell’MSI prima e di Alleanza Nazionale poi.

LEGGI ANCHE: Migranti, Meloni mediatrice torna in Tunisia: missione con von der Leyen-Rutte

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bruxellesmelonivalencia





in evidenza
Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"

Rai, il direttore di Affaritaliani.it a Ore 14

Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"


in vetrina
Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream

Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream


motori
Lamborghini e Lavazza: nuova partnership per l’eccellenza italiana

Lamborghini e Lavazza: nuova partnership per l’eccellenza italiana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.